La BMW iX è riuscita a raccogliere critiche feroci che si concentrano principalmente sulla grande griglia a doppio rene. Invece di lasciar perdere e di proseguire come se nulla fosse, questa volta la casa di Monaco ha deciso di contrastare i commenti social con un video in difesa della iX ed una serie messaggi su Twitter e Facebook. Una situazione che ci porta indietro di anni, quando a finire nel mirino fu la Multipla. Fiat, dopo averle prese un po’ da tutti, reagì con una delle campagne più azzeccate di sempre:

FIAT Multipla Rendering

 

Effettivamente il doppio rene BMW è sempre più ampio e, per darvi l’idea, qui sotto il frontale della iX:

bmw ix

Visto che siamo nel 2020, ecco che BMW usa lo stesso linguaggio dei social. Partiamo da Twitter, dove il messaggio è un classico degli scorsi mesi: Ok boomer! Più seriamente “And what’s your reason not to change?” ovvero “E qual è il tuo motivo per non cambiare?”.

[embedcontent src=”twitter” url=”https://twitter.com/BMW/status/1328004840165928961″]

La cosa sembra simpatica, ma quando viene trollata, BMW perde, se non altro perchè si mette nella situazione “uno contro tutti”, come nel Maurizio Costanzo Show.

[embedcontent src=”twitter” url=”https://twitter.com/BMW/status/1328033359516332032″]

Se l’utente risponde “Perché non voglio guidare un Allegro con gli occhi a fessura e i denti di scoiattolo”, la replica di BMW è un po’ sterile, e genera un’altra serie di risposte che se volete potete andare a vedere.

Ecco allora il video che ha come tema proprio “And what’s your reason not to change?“, che contiene i messaggi più caustici. “Perchè non fate le auto elettriche come le auto normali?“. “Sembra un film di serie B di fantascienza degli anni ’80“, “Così fredda e sterile, dov’è il cuore?“, “Fate ancora auto per persone normali?“, “Non sembra una BMW” e, inquadrando il sistema infotainment, “Non serve a niente se non  può volare”.

Nel video, la risposta di BMW che è un’altra domanda: “Abbiamo iniziato in qualche modo a sentirci a disagio con l’ignoto? O abbiamo appena smesso di essere aperti a qualcosa di nuovo?

Il dibattito è ufficialmente aperto, vedremo come si svilupperà.

 

 

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.