La mitica Fiat Panda Italia 90 a Milano AutoClassica 2021

Robin Grant
03/10/2021

La mitica Fiat Panda Italia 90 a Milano AutoClassica 2021

È stato difficile scegliere con cosa iniziare a raccontare MAC 2021, ma questa Fiat Panda Italia 90 mi ha proprio colpito. Milano AutoClassica “scampa” al Covid per la seconda volta consecutiva (eravamo andati anche lo scorso anno), quasi un unicum tra le fiere: fino al 3 ottobre 2021, muniti di biglietto, mascherina e green pass, è possibile andare ad ammirare molte auto d’epoca e youngtimer con alcune chicche. Tra cui questa.

Fiat Panda Italia90

Un’edizione particolare del Pandino, che di versioni speciali ne ha avute innumerevoli (tra cui una elettrica!), dedicata ai Mondiali di Calcio del 1990, che appunto si tennero nel Bel Paese.

Fiat Panda Italia 90: un allestimento tipicamente Fiat

A Fiat piace (e riesce) rendere speciale la propria gamma di vettura arricchendola di versioni e allestimenti di ogni tipo, da quelli più “Pop” (Gamma 500 Hey Google) a quelli più orientati al lusso (Fiat 500 Riva o 500X Yachting) e alla moda (Fiat Panda Trussardi di qualche anno fa).

Fiat Panda Italia90

Con Fiat Panda Italia 90 – alla fiera portata dall’Autoamatori Club Novara – il Lingotto creò un’edizione estremamente “Pop”, considerata la popolarità del calcio nel nostro Paese, e l’eco di successo ma anche critiche che Italia ’90 ha avuto.

Fiat Panda Italia90

La livrea è interamente bianca, come la maglia degli Azzurri quando giocano in trasferta, e decorata con il tricolore che percorre tutta la vettura, mentre sulla griglia, accanto al logo centrale “Fiat” a 4 listelli diagonali tipico del restyling della prima generazione della Panda, lo scudetto della Nazionale di Calcio.

Fiat Panda Italia90

Ma due gli elementi di spicco: i cerchi, trash nella loro bellezza, che richiamano un pallone da calcio (e sono anche bombati per creare un effetto 3D); l’immancabile “Ciao”, vera e propria mascotte dei mondiali.

Fiat Panda Italia90

Si tratta di un “omino” tricolore con un pallone da calcio al posto della testa, presente sul posteriore, di fianco al nome “Panda 750”; e sui sedili interni, opportunamente rivestiti con tessuto in azzurro.

Fiat Panda Italia90

Il motore invece rimaneva invariato: il Fire 4 cilindri da 34 o 45 CV, che oggi fa sorridere ma che all’epoca era più che azzeccato, visto il peso leggerissimo di una delle Fiat che in assoluto ha venduto di più.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news