Ford Gran Torino Starsky & Hutch

Ford Gran Torino Starsky & Hutch: la storia della versione nata grazie al telefilm

Tutti i segreti della mitica Ford Gran Torino versione Starsky & Hutch, costruita da Ford proprio grazie al successo della serie tv.

20 aprile 2021 - 9:00

Vi ricordate la Ford Gran Torino di Starsky & Hutch, con la sua livrea rossa e la striscia bianca che avvolgeva le portiere? Un mito che nacque negli anni ’70 ovviamente negli USA, e che proseguì per tutti gli anni ’80 in tv anche in Italia. Dato che ogni tanto ci piace passare il tempo guardando auto in vendita o aste varie, vi spieghiamo com’è nata la versione speciale e come riconoscere gli esemplari del lotto originale rispetto ai “tarocchi”.

Starsky & Hutch: perchè la Ford Gran Torino

Starsky & Hutch era una serie poliziesca creata da William Blinn, prodotta da Spelling-Goldberg Productions e trasmessa dall’aprile 1975 al maggio 1979 sulla ABC. Come spesso accadeva in quel periodo, venne proposta nel nostro Paese quando ormai era praticamente terminata. Venne infatti trasmessa su Rai 2 a partire dal 15 marzo 1979 il giovedì sera alle 20.40, ma venne replicata nel corso dei decenni successivi anche sui canali Mediaset, LA7 e Sky Italia.

I protagonisti della serie erano due detective: David Michael Starsky (Paul Michael Glaser), il bruno, trapiantato a Brooklyn e veterano dell’esercito americano, e Kenneth Richard “Hutch” Hutchinson (David Soul), biondo, divorziato, con un approccio più riservato e intellettuale. Sotto l’identificativo di chiamata radio “Zebra 3“, erano conosciuti per aver girare per le strade di Bay City, città immaginaria in California. Gran parte della serie è stata girata in esterni a Los Angeles ed San Pedro.

Inizialmente Starsky avrebbe dovuto guidare una Chevrolet Camaro decappottabile, ma il contratto di noleggio che lo studio aveva in essere con Ford, fece fare un rapido ripensamento ai creatori della serie. Fu George Grenier, coordinatore dei mezzi di trasporto, a scegliere proprio una Gran Torino rossa, che modificò con la mitica striscia bianca, nuovi cerchi e pneumatici maggiorati. Che fosse pacchiana e immediatamente riconoscibile, quindi decisamente poco pratica per dei detective, non mosse particolari obiezioni dei fan in tutto il mondo che invece si innamorarono immediatamente della vettura.

Il 9 febbraio 1976, dopo aver ricevuto numerose richieste, Ford annunciò una produzione limitata di 1.000 Gran Torino Starsky & Hutch 1976, colore 2B Bright Red con una striscia laterale vettoriale bianca, doppi specchietti da corsa e un gruppo paraurti deluxe. Di serie il motore Windsor V-8 5,8 litri da 152 CV, ma si poteva scegliere anche il V-8 6,5 litri da 180 CV o l’enorme V-8 7,5 litri da 202 CV. Qualsiasi optional previsto sulla Gran Torino di quell’anno era disponibile anche sulle Ford Gran Torino Starsky & Hutch.

Ford Gran Torino Starsky & Hutch: quali sono le auto originali

In totale sono stati costruiti 1.308 esemplari, compresi tre prototipi. Dato che le auto possono essere equipaggiate con un’ampia varietà di opzioni, l’identificazione di una vera Ford Gran Torino Starsky & Hutch richiede la verifica del DSO, ovvero il District Sales Office, che termina con 0022 per le auto statunitensi e 8000 per le auto canadesi. Tutte le auto di Starsky e Hutch erano Gran Torino costruite a Chicago e il VIN, ovvero il numero di telaio deve iniziare con 6G30. Le auto Ford Gran Torino Starsky & Hutch avevano un codice speciale “PS 122” e si riconoscono per non avere il bordino nero lungo la striscia bianca.

Per quanto riguarda le auto usate in televisione, la serie 1975-1979 utilizzava Gran Torino costruite dal 1974 al 1976, che erano quasi identiche. Le auto guidate da Glaser per scene che non prevedevano inseguimenti o acrobazie, erano alimentate dal motore V-8 5,8 litri, mentre le auto acrobatiche erano alimentate dal V-8 6,5 e 7,5 litri. Non ci sono dati precisi su quante auto siano state costruite espressamente per il telefilm, o quante siano state distrutte durante le riprese.

Per quanto riguarda invece il film del 2004, sono stati ricreati due esemplari da Premier Studio Rentals, mentre le auto acrobatiche sono state costruite da Cinema Vehicle Services. La prima è stata creata partendo da una Gran Torino del 1974, mentre la seconda era una Starsky & Hutch Gran Torino del 1976. Come per la serie televisiva, entrambe erano alimentate dal V8 5,8 litri.

Ford Gran Torino Starsky & Hutch: i prezzi

L’auto di Starsky & Hutch è una delle auto televisive più iconiche di tutti i tempi ed è ovviamente stata “clonata” da innumerevoli appassionati. Operazioni fatte sicuramente in buona fede da fan della serie, che hanno creato una sorta di mercato parallelo: ce ne sono così tante, che è difficile distinguere una delle originali 1.308 da tutte le altre repliche.

Per dare l’idea, il prezzo di una delle vetture originali supera i 100.000 dollari, come quella all’asta in questi giorni.

Diversa invece la quotazione per quest’altra vettura, che avendo VIN 4G38 non è del lotto originale. Pur essendo in ottime condizioni, il prezzo scende a 27.500 dollari:

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova DS 4

Ecco com’è la nuova DS 4 che abbiamo visto in anteprima a Milano

Seat Ibiza 1.5 TSI DSG

Seat Ibiza TGI: le caratteristiche della piccola a metano

Profumo per auto: i diffusori più interessanti e stilosi

Aria condizionata in auto: i trucchi per viaggiare freschi e consumare meno