kandi k23

Kandi Technologies vuole invadere gli USA con auto elettriche da 13.000$

Agguerriti questi cinesi

5 agosto 2020 - 11:00

Kandi Technologies è un’azienda automobilistica cinese che produce esclusivamente automobili elettriche. Un’azienda che, come abbiamo visto spesso accadere per i produttori della Repubblica asiatica, è cresciuta in poco tempo e ora ha intenzione di sbarcare negli Stati Uniti d’America proponendo veicoli elettrici a prezzi molto competitivi, con l’obiettivo di togliere il monopolio a Tesla.

 

Kandi Technologies: la guerra tra USA e Cina non è finita

Che la guerra tra Stati Uniti e Cina si sia ormai spostata nel settore automotive non è più un mistero. Sono diversi i produttori di veicoli cinesi che da un po’ di tempo hanno deciso di lasciare l’Asia per approdare soprattutto in Europa. Ma Kandi Technologies, un produttore per noi conosciuto, vuole spingersi ancora oltre.

Infatti, l’azienda cinese con sede a Jinhua, nella Cina sudorientale, ha di recente annunciato i suoi piani per entrare nel settore dei veicoli elettrici negli Stati Uniti. Un piano naturalmente pensato fin nei minimi dettagli per entrare, da buona tradizione cinese, in maniera molto aggressiva: l’idea di Kandi è, infatti, quella di proporre delle vetture elettriche molto convenienti, che tra l’altro lo diventerebbero ancora di più grazie agli incentivi di cui le automobile elettriche godono anche in America.

L’obiettivo è, naturalmente, Tesla, l’azienda di Elon Musk che ha rivoluzionato il concetto di auto elettrica e che negli Stati Uniti ha molto successo. Ma il “punto debole” di Tesla, lo sappiamo, è ovviamente il prezzo visto che la sua vettura attualmente più economica, la Tesla Model 3, ha un prezzo che parte da 31.690 dollari con autonomia standard.

Le due vetture di Kandi Technologies, e i problemi di sicurezza

Prezzi decisamente più bassi sono quelli proposti da Kandi Technologies per i due modelli che ha intenzione di vendere negli States. Il primo è Kandi K27, che potrebbe costare circa 20.499 dollari che scenderebbero a meno di tredici mila, grazie proprio agli incentivi del governo federale. La Kandi K27 ha un’autonomia di 160 km permessa da una batteria da 17,69 kWh: sarebbe di sicuro lei la vettura elettrica più economica nel mercato auto statunitense.

L’altra vettura è Kandi K23, che a discapito del nome è più potente e con una maggiore autonomia: è dotata infatti di un pacco batterie con capacità complessiva di 41,4 kWh che garantisce circa 300 km. La K23 avrebbe un prezzo di listino di circa 30.000 dollari, che scenderebbero a 20 o anche 15 mila con gli incentivi.

Sono proprio questi prezzi a rendere interessanti questi veicoli elettrici, che rendono chiaro come Kandi Technologies punti a quella grossa fetta di popolazione americana che non può permettersi una Tesla. Certo, le differenze con l’azienda di Elon Musk ci sono tutte, a cominciare dal design. Ma la differenza più importante è quella data dalla sicurezza: le vetture di Kandi Technologies non hanno nemmeno una piccola percentuale della sicurezza che da sempre contraddistingue le Tesla, e anzi ci sono proprio dei problemi legati sia all’incolumità a bordo sia anche alla qualità costruttiva generale.

Tuttavia, nonostante questo, gli analisti concordano nel dire che produttori cinesi come Kandi Technologies hanno intenzione e capacità di sbarcare e sbancare negli Stati Uniti grazie alle loro proposte che si focalizzano su un prezzo basso. Una formula vincente che ha decretato il loro successo nel settore degli smartphone, come abbiamo visto con Huawei e soprattutto OnePlus e Xiaomi, e che può rivelarsi ancora più vincente con le vetture elettriche.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tour de Force Power Engineering TDF-1

TDF-1 permette a tutti di pilotare una vera F1 in pista

bollo auto a metano

Bollo per auto a metano: le agevolazioni 2020

channel hyundai

Arriva Channel Hyundai in TV con nuovi canali tematici