KiaCharge

KiaCharge: la rete di ricarica Europea per veicoli elettrici e Plug-in

Con un solo account accesso a 167mila stazioni di ricarica.

4 ottobre 2020 - 19:00

Kia crea KiaCharge, il servizio di ricarica pubblico integrato paneuropeo dedicato agli utilizzatori dei veicoli BEV (auto elettrica alimentata esclusivamente da batteria) e dei PHEV (auto con sistema Plug-in Hybrid, quindi motore termico ed elettrico con quest’ultimo servito da una batteria con presa di ricarica esterna). Gli utilizzatori dei veicoli KIA BEV e PHEV avranno così accesso alla più grande rete di ricarica in Europa e godranno di una soluzione di pagamento unico semplificato tramite carta e app.

In collaborazione con Digital Charging Solutions (DCS), KiaCharge offre ai conducenti Kia l’accesso a circa 167.000 punti di ricarica in tutta Europa. Iscrivendosi a KiaCharge, gli utilizzatori dei veicoli BEV e PHEV di Kia avranno accesso ai punti di ricarica di tutti i principali provider di energia presenti sul mercato tramite un’unica piattaforma, il che renderà il rifornimento di energia elettrica semplice e immediato. Attraverso l’eRoaming, i clienti potranno gestire i costi di ricarica su tutta la rete europea in un’unica fattura mensile, senza la necessità di contratti aggiuntivi con altri fornitori.

Con i continui progressi nella tecnologia delle batterie, la distanza che oggi un BEV può percorrere con una singola carica è in costante miglioramento. La Kia e-Niro, ad esempio, da 64 kWh può percorrere fino a 455 km con una singola carica, combinando stile e versatilità da crossover con una lunga autonomia a zero emissioni.

I clienti KiaCharge potranno accedere alla rete DCS tramite un’unica scheda di identificazione a radiofrequenza (RFID) o un’app disponibile su Play Store o App Store dal 6 Ottobre 2020. Gli utilizzatori di KiaCharge potranno quindi consultare le informazioni sui prezzi in tempo reale nei vari punti di ricarica e scegliere le stazioni che più aderiscono alle loro esigenze.

KiaCharge offre due piani tariffari. KiaCharge Easy, pensato per gli utenti che utilizzano la rete di ricarica pubblica saltuariamente, ha un costo di attivazione una tantum di 2,49 € e prevede il pagamento di 0,49 € per ogni sessione di ricarica, il prezzo dell’energia applicato sarà quello ufficiale del gestore del punto di ricarica.

KiaCharge Plus invece prevede un canone mensile di 3,95 €, non ha costi di attivazione ne costi per ogni sessione di ricarica, il prezzo dell’energia applicato sarà quello ufficiale del gestore del punto di ricarica, scontato in media del 13%. Ad esempio sulla rete Enel X sarà possibile ricaricare in corrente alternata a 0,35 €/kWh.

Tutte le tariffe sono pensate per rendere l’utilizzo dei BEV e dei PHEV efficiente e semplice, offrendo un pagamento facile con una fattura mensile unica e diretta.

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ferrari 250 BF Cabriolet

Jay Leno ci fa sognare con una Ferrari 250 PF Cabriolet

lamborghini lago austria

Scambia l’acceleratore col freno, finisce nel lago con la Lamborghini

Ferrari LaFerrari

Una Ferrari LaFerrari con 1480 km è all’asta a 3 milioni di dollari