Peugeot 408: a fine giugno il “SUV Fastback”

Robin Grant
01/06/2022

Peugeot 408: a fine giugno il “SUV Fastback”

Il nuovo Peugeot 408 è la novità più importante dell’anno per il marchio francese, di cui ancora sappiamo pochi dettagli. Una vettura inedita, che nelle intenzioni dell’azienda unirà alcuni codici estetici del mondo SUV con la silhouette dinamica delle Fastback.

Non un SUV Coupé, ma una nuova reinterpretazione di vetture tanto amate in passato.

Tutto quello che sappiamo su Peugeot 408

Negli scorsi mesi sono circolati alcuni rendering del Peugeot 408, che già anticipavano le intenzioni della casa per questo nuovo modello che si posiziona tra la berlina compatta 308, il SUV 3008 (qui la nostra prova) e la berlina media 508. Il numero in centinaia anziché in migliaia fa più pensare a una berlina rialzata che a un vero e proprio SUV, seguendo la logica dei nomi di Peugeot.

Peugeot 408

Per quel poco che sappiamo, il design sarà conforme a quanto visto sulle ultime novità del marchio. Grande griglia senza bordi, a listelli cromati, con il nuovo scudetto al centro. Fari sottili con gli iconici artigli, sull’onda di quanto visto sui già citati modelli. La particolarità sarà ovviamente la forma “a coda” del SUV, ma diversa dai più tipici SUV Coupé in favore di un lunotto più lungo e spiovente che caratterizza le fastback.

Lato motori, non dovrebbe sorprendere la presenza di propulsori classici a benzina e diesel, e anche le due versioni Hybrid di cui una a trazione integrale come su 3008. Gli interni, invece, dovrebbero riprendere tutte le novità tecnologiche della 308, se non addirittura migliorarle. Parliamo quindi di un nuovo iCockpit più moderno e fluido, e un sistema di infotainment riscritto ed evoluto con compatibilità wireless ad Apple CarPlay e Android Auto.

Conosceremo maggiori dettagli sul nuovo Peugeot 408 alla fine di giugno 2022.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news