Suite 200. L'ultima notte di Ayrton Senna

Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna. Il libro di Giorgio Teruzzi sul campione più amato.

A distanza di 20 anni Giorgio Terruzzi è stato nella Suite 200, e ci è rimasto per tutta la notte per ricostruire i pezzi, i pensieri e le emozioni di quell'altra notte, l'ultima, di uno dei più grandi campioni nella storia della F1.

6 agosto 2021 - 21:00

Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna. Quando c’era il GP di F1 ad Imola, Ayrton Senna dormiva sempre nella Suite 200 dell’Hotel Castello di Castel San Pietro Terme, provincia di Bologna. Ed è li che passò la sua ultima notte, il 30 Aprile 1994. Perse la vita durante il Gran Premio di San Marino il giorno successivo.

Ayrton Senna è stato come Achille, il più grande degli Achei, una furia in pista, il suo campo di battaglia. Forse era il migliore dei piloti, lasciava tutti dietro sul giro secco, l’uomo della pioggia quando l’acqua cadeva abbondante sulla corsa. Fu duro con i nemici, contro i quali covava un’ira funesta: buttò fuori pista Prost e venne ricambiato, non sopportava Schumacher e una volta lo prese per il collo, fece a botte con Mansell ed Irvine”.

Quella fine di Aprile fu un weekend nero per la Formula 1. Il Venerdì durante le prove Rubens Barrichello alla variante bassa è protagonista di un incidente, con la sua monoposto che si ribalta. Miracolato: non ci sono gravi conseguenze per lui. Il giorno dopo, Sabato 30 Aprile, Roland Ratzenberger è vittima di un incidente mortale alla curva Villeneuve.

Senna è scosso, vuole che tutto si fermi. Sarà una notte di pensieri, riflessioni, tutta la sua vita verrà passata al setaccio: il complesso rapporto con il padre, i suoi chiacchierati amori, la rivalità con gli altri piloti, l’afflato mistico che preme dentro di lui e l’urgenza di una svolta, “restituendo a chi ha meno”.

A distanza di 20 anni da quella notte, Giorgio Terruzzi è stato nella Suite 200, e ci è rimasto per tutta la notte per ricostruire i pezzi, i pensieri e le emozioni di quell’altra notte, l’ultima di uno dei più grandi campioni nella storia della F1. Terruzzi, con uno stile secco e ritmico, ricostruisce la complessità di Ayrton Senna pilota e uomo, disseziona l’origine del mito. C’è la rivalità superata solo in extremis con Alain Prost, che determinò molti eventi della sua carriera. Come dimenticare il passaggio ritardato in Williams,  al sogno mai realizzato della scuderia di Maranello, fino a quel deliberato fuori pista in Giappone nel 1990. Oppure il conflitto con l’altro brasiliano, quel Nelson Piquet che mise in giro voci sulla sua presunta omosessualità.

E Michael Schumacher? Un altro ragazzino emergente ma da tenere d’occhio, forse perché a Senna, come indole e meticolosità, somigliava un po’ troppo. L’unico che lo capiva e a cui voleva bene, sui circuiti, era Berger, quell’austriaco dagli scherzi micidiali che però aveva capito la sua ‘stranezza’ e gli aveva anche insegnato a godersi un pochino di più la vita.

Ne viene fuori così un ritratto intimo e inatteso, avvincente nel suo approssimarsi al momento fatale: un campione al cospetto del suo talento, ma anche il profilo di un mondo che dopo il primo maggio 1994 non sarebbe stato più lo stesso.

Era esausto, ma ne era valsa la pena. Aveva attraversato i propri anni e quel viaggio non poteva essere compiuto in pochi minuti. C’era voluta una notte intera, quella notte così strana, così necessaria. Così ordinata. Le cinque e mezza. L’avrebbero svegliato di lì a poco ma aveva tempo, aveva tutto il tempo necessario. Si infila sotto il lenzuolo, afferra un lembo della coperta, si copre le spalle, rinfrancato da un immediato tepore. Fuori, il cielo mostra i primi riflessi perlati. Ancora un attimo… l’allegria dei passeri, un magnifico commiato. Pochi secondi, prima di addormentarsi. Il volto sciolto, sereno“.

Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna.

Copertina flessibile: 138 pagine
Editore: 66th and 2nd; 2 edizione (28 marzo 2019)
Collana: Vite inattese
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8832970783
ISBN-13: 978-8832970784

Disponibile su Amazon con Spedizione Prime

 

I nostri consigli in libreria:

 

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

notifica di una multa polizia

Record storico: camionista si becca in una volta sola 88 multe per 27.000 euro e 249 punti sulla patente

pec obbligatoria bufala

Ecco perché non ci sarà mai la PEC obbligatoria per gli automobilisti.

manuale hacker copertina

Il manuale dell’hacker di automobili: il libro guida per il penetration tester.