Come pulire i vetri auto interni ed esterni senza lasciare aloni

Redazione
25/09/2022

Come pulire i vetri auto interni ed esterni senza lasciare aloni

Pulire i vetri dell’auto senza lasciare aloni avendo gli strumenti adatti è semplice ed è alla portata di chiunque. Si, è molto facile che i vetri dell’auto si sporchino e si graffino, complicando la visuale.

Spesso un graffio leggero che si forma sul parabrezza o su uno dei finestrini della vettura può essere rimosso semplicemente procedendo a pulire i vetri dell’auto. È un processo piuttosto semplice, che non ti porterà via troppo tempo e fatiche e che puoi fare tranquillamente da solo, senza doverti rivolgerti a qualche professionista.

pulire vetri auto

Basta solo munirsi della poca strumentazione necessaria, armarsi di pazienza (e, volendo, musica) e iniziare l’operazione. Il procedimento si può dividere in due parti: la prima è la pulizia della parte interna ed esterna; la seconda è invece la lucidatura del vetro esterno, con applicazione di un sigillante. Quindi, procediamo!

I consigli dei professionisti su come pulire i vetri dell’auto ovviamente senza lasciare aloni!

 

Come pulire i vetri dell’auto: cosa serve

Altro fattore da tenere in considerazione nella pulizia dei vetri dell’auto è la scelta del detergente, che deve essere appositamente ideato per le automobili ed è quindi diverso dal detergente impiegato per pulire i vetri di casa, i cui detergenti contengono non di rado ammoniaca e altri agenti chimici particolarmente pericolosi per i vetri dell’auto. Il detergente si trova sia nei supermercati, sia online e su Amazon (qui il più venduto).

mafra glass cleaner

Oltre al detergente, procurati un bel panno in microfibra sufficientemente abrasivo per strofinare il vetro dell’auto in modo delicato senza graffiarli.

panno microfibra

Come pulire i vetri della macchina

Per lavare i vetri dell’auto senza aloni devi innanzitutto scegliere sia il momento che il luogo più indicati. Nel lavaggio della vettura, la pulizia e lucidatura di parabrezza, lunotto e finestrini è di solito l’ultima cosa da fare. Inoltre, la pulizia va fatta lontano dalla luce diretta del sole, e quando sono asciutti perché altrimenti il sole può far asciugare il detergente e creare quindi aloni e segni sul vetro, vanificando tutto il processo.

pulizia vetri auto

È il momento di iniziare! Abbassa i finestrini a metà, per avere libero accesso alla parte superiore del vetro. Spruzza un po’ di detergente per vetri sul vetro e pulisci a fondo utilizzando il panno in microfibra per strofinare il detergente su tutta la microfibra, muovendoti in maniera lineare e costante da un una parte all’altra. Ripeti la stessa cosa su tutti e due i lati del vetro e su tutti i vetri della vettura. Per asciugare, usa il lato asciutto del panno in microfibra e procedi ad eliminare tutta l’umidità del finestrino. Adesso alza il finestrino e pulisci la parte inferiore, ripetendo la stessa operazione appena indicata.

Vediamo ora come pulire il parabrezza dell’auto e il lunotto posteriore. Anche in questo caso, spruzza il detergente per i vetri dell’auto sul parabrezza (e, poi, sul lunotto posteriore) strofinando con il panno in microfibra, con un movimento dall’alto verso il basso e da parte a parte, sempre in maniera costante e regolare. Adesso, per ben lavare i vetri dell’auto, elimina l’umidità sempre usando il lato asciutto del panno in microfibra. Questa è un’operazione fondamentale, e che serve a capire come pulire i vetri della macchina senza lasciare aloni.

Vetri dell'auto

Quando lo sporco anche più ostinato è stato spazzato via dai finestrino, puoi procedere a togliere qualsiasi segno e puntino con dell’acqua pulita, senza aggiungere additivi, per migliorare la pulizia della macchina. Spruzza semplicemente l’acqua sul vetro, con delicatezza, servendoti di un tubo flessibile per il vetro esterno, e di uno spray per pulire il parabrezza dell’auto all’interno. Ancora una volta, asciuga con il panno in microfibra e ti accorgerai che il parabrezza prima sporco ora è splendente e pulito.

 

Lucidare bene i finestrini

Una volta terminata la pulizia, puoi passare a lucidare i finestrini. Per farlo puoi scegliere, tra i prodotti per il lavaggio dei vetri dell’auto, un lucidante per vetri tra i numerosi presenti in commercio. Puoi anche scegliere un kit per la lucidatura dei vetri, che comprende anche i dischi creati appositamente per la lucidatura e che servono per togliere i graffi e le imperfezioni più complesse.

 kit lucidatura vetri

In alternativa, basta munirsi di un prodotto di buona qualità che rigenera i vetri e toglie macchie e graffi lievi. Ovviamente, questa e tutte le altre operazioni viste finora sono valide anche per la pulizia dei vetri oscurati dell’auto.

Vetri dell'auto

Serviti di una lucidatrice rotorbitale a velocità bassa, impostata tra i 1000 e 1200 giri al minuto. Controlla che il macchinario abbia un tampone per la lucidatura. Prima di iniziare, applica dell’olio lubrificante sul tampone, che serve per meglio distribuire il lucidante, permettendo quindi di ridurre la quantità e di diminuirne l’abrasività. Ora applica il lucidante sul tampone, seguendo le indicazioni fornite sull’etichetta della confezione per capire la quantità da impiegare. In alternativa, applica uno strato uniforme del lucidante su tutto il tampone.

Per la lucidatura, è bene partire dall’angolo superiore del vetro: ricordati di tenere l’impugnatura con la mano che controlli meglio, usando l’altra per guidare il macchinario. Non serve fare della pressione né l’acqua prima usata per lavare i vetri dell’auto, in quanto la presione è data dal tampone stesso e la pulizia dal liquido per lavare i vetri dell’auto. Questa operazione va fatta su tutto il vetro e su tutti i vetri dell’automobile, spostando la lucidatrice da parte a parte sempre con un ritmo graduale. Non bisogna agitare la lucidatrice, perché si aumenta il rischio di rottura dei vetri. Continua in questo modo fino a che il macchinario non è passato su tutta la superficie del vetro. Infine, quando vedi che il lucidante comincia ad asciugarsi, ferma la lucidatrice. Ricorda che la lucidatrice rotorbitale segue uno schema ben preciso: per esempio, spostandola a destra lei si muoverà anche verso l’alto, mentre a sinistra va verso il basso. Non cercare di contrastarne il ritmo, ma impara ad assecondarlo.

Ora lucida i residui del prodotto lucidante con il panno in microfibra, per rimuoverli, applicando una pressione molto lieve e uniforme e facendo dei movimenti circolari. Fallo finché non vedi scomparire tutti i segni del prodotto. Et voilà: come vedi i vetri della tua vettura dono spuri da qualsiasi imperfezione!

Per finire bene, applica dello Spray di Rivestimento Nanotecnologico per vetri che serve per mantenere il vetro levigato e lucido molto a lungo, in quanto sigilla i pori dei cristalli. Applica una piccola quantità del prodotto su una spugna e strofinala sul vetro, sempre con movimento da parte a parte e dall’alto verso il basso.

Spray di Rivestimento Nanotecnologico

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram