WLTP vs CLTC: come funzionano e quali sono le differenze tra i protocolli di omologazione auto

Silvio Beretta
10/01/2023

WLTP vs CLTC: come funzionano e quali sono le differenze tra i protocolli di omologazione auto

WLTP vs CLTC: quando si parla di omologazione delle auto, è fondamentale saper conoscere e distinguere le procedure esistenti. Se il WLTP, Worldwide harmonized Light Vehicles Test Procedure, è lo standard riconosciuto a livello mondiale, in vigore dal 2017, il CLTC, China Light-Duty Vehicle Test Cycle, è l’equivalente introdotto nel 2019 per il mercato cinese.

Gli obiettivi dei due cicli di omologazione, che hanno preso il posto del vecchio NEDC, sono comuni: informare il consumatore sui consumi, sulle emissioni e sull’autonomia dei veicoli e abbassare le medie di emissioni. Come funzionano e quali sono le differenze? Ecco una breve guida per orientarsi.

Il ciclo WLTP

Il ciclo di omologazione auto WLTP è stato introdotto per la prima volta nel 2017 per prendere il posto vecchio NEDC. Dopo un periodo di convivenza dei due protocolli, è entrato definitivamente in vigore nel gennaio del 2021. Rispetto al NEDC, i parametri sono più severi e, quindi, le emissioni e i consumi delle vetture, rispetto al passato, hanno subito un innalzamento.

La procedura WLTP dura 30 minuti, 10 in più del NEDC, prevede una percorrenza di oltre 23 km, oltre il doppio rispetto al precedente protocollo, con una velocità media di 46,5 km/h e una velocità massima di 131 km/h. Inoltre, rispetto, al NEDC è prevista una maggiore copertura di tutte le condizioni di utilizzo del veicolo, per cercare di riprodurre le situazioni reali: dalla guida urbana a quella extraurbana, con più accelerazioni e decelerazioni in confronto al ciclo precedente.

I test RDE

La normativa Euro 6, tuttora in vigore in attesa dell’Euro 7, ha introdotto al fianco del WLTP i test RDE, Real Driving Emission, con l’obiettivo di rilevare i consumi effettivi delle auto e renderli più vicini a quelli reali. L’RDE consiste in una prova su strada con altitudini variabili, temperature differenti, carico aggiuntivo, salite e discese, strade urbane, extraurbane e autostrade.

Durante il test gli scarichi delle auto sono inoltre collegati a sistemi di misurazione portatili in grado di misurare emissioni di CO2 e NOx.

Inquinamento auto

Il ciclo CLTC

Introdotto nel 2019, il ciclo di omologazione auto CLTC è l’equivalente del WLTP per il mercato cinese: è stato infatti sviluppato dal China Automotive Technology & Research Center (CATARC) per sostituire le procedure di prova utilizzate sui mercati europei per il consumo di carburante e di energia e le emissioni.

Si tratta di una procedura di omologazione più vicina alla realtà asiatica e diversa rispetto alle altre. Il test CLTC prevede tre fasi, guida lenta, media e veloce, dura 30 minuti, come il WLTP, e l’auto in totale percorre 14,5 chilometri.

Quali sono le differenze?

Le differenze tra WLTP e CLTC? Come detto il CLTC è maggiormente in linea con la realtà cinese. La verifica dei consumi, infatti, prevede una durata più lunga di funzionamento al minimo dell’auto, un maggior numero di soste e, inoltre, il limite di velocità, 114 km/h, è inferiore sia al WLTP sia al vecchio NEDC.

Per riassumere le misurazioni del CLTC sono effettuate con i seguenti parametri: bassa velocità media, alto rapporto di minimo e frequenti accelerazioni e decelerazioni.

—-

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.