C’è anche la piaga dei furbetti del bonus mobilità: lo prendono e lo rivendono

Gianluca Pezzi
06/11/2020

C’è anche la piaga dei furbetti del bonus mobilità: lo prendono e lo rivendono

Se avete seguito la vicenda del bonus mobilità avrete sentito del sito inaccessibile, dello SPID crollato e che è finito in un giorno solo. Tra tutti quelli che stavano cercando di fare richiesta, c’era una nicchia di personaggi che pensano di essere più furbi degli altri, e che sono la rovina del nostro Paese. Hanno preso il bonus, togliendo ad altri la possibilità di ottenerlo, e subito dopo ci speculano sopra.

Sono quelli che prendono il bonus e lo rivendono così com’è, oppure di quelli che hanno comprato una bici elettrica o un monopattino, hanno preso il bonus, e rivendono il tutto il giorno successivo. Basta fare una ricerca su Ebay, o Subito, per trovare una serie di annunci inquietanti. C’è da dire che probabilmente le due piattaforme stanno lavorando per stanare i furbetti, perché da quello che ci risulta queste inserzioni compaiono e scompaiono.

ebay

Perché inquietanti? Se gli annunci sono reali e rivendono il bonus, significa che qualcuno è riuscito a trovare il modo di gabbare tutti quanti. Se invece fossero truffe, ci sarebbe da indagare per uno dei reati più odiosi che ci sono.

subito

Per dare l’idea della situazione, l’utente che ha pubblicato l’annuncio qui sopra, non è un novellino. Ha all’attivo più di 50 inserzioni fatte in passato e ne ha attive diverse, in differenti sezioni. Truffa? Difficile crederlo.

 

subito

Annuncio analogo, anche in questo caso l’utente ha decine di inserzioni all’attivo. Da notare il perentorio “No affaristi“, perchè per il furbetto gli “affaristi” sono gli altri.

 

C’è poi una seconda categoria di furbetti, quelli che, guarda un po’, hanno comprato il monopattino, hanno preso il bonus ma hanno cambiato idea subito dopo e vogliono sbarazzarsi del prodotto appena acquistato. Tant’è, che tra le inserzioni che recitano “nuovo ancora imballato” troviamo foto di scatole sigillate, con tanto di ricevuta in bella mostra, e l’indicazione del giorno di acquisto.

monopattino

 

Qui un altro monopattino nuovo imballato, con tanto di ricevuta:

monopattino

Come scritto in precedenza, quanto riportato da questi annunci potrebbe non essere vero, ed essere invece solo una tecnica per “ingolosire” i clienti, magari con immagini prese da vecchie inserzioni. Tra gli annunci che troverete anche voi, ci potrà essere il caso di qualcuno che ha comprato bici e monopattini all’insaputa di moglie, marito, genitori, ecc, e che è stato costretti a rimettere subito in vendita l’oggetto.

In ogni caso, c’è qualcosa che non torna fin dall’inizio di questa storia. L’aver deciso che il bonus non era per tutti, la scelta di erogarlo in piena emergenza coronavirus, il sito che si blocca, lo SPID che crolla, il fondo che si esaurisce in un giorno, bonus e monopattini in vendita il giorno successivo. Una sequenza di errori che sarebbero da film comico, e che invece fanno parte della realtà del nostro Paese.

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.