Sei un neopatentato moto e hai appena ottenuto la tua patente di guida, ora è il momento di scoprire quali tipi di motociclette puoi guidare e quali patenti di categoria A sono disponibili in Italia.

In questo articolo, esploriamo le varie opzioni per i neopatentati moto, le restrizioni associate e le possibilità di ampliare le tue capacità di guida nel corso del tempo.

Cosa sono i neopatentati moto?

Askoll XKP 4

Prima di entrare nel dettaglio delle patenti A per i neopatentati moto, è importante comprendere chi sono esattamente i neopatentati moto. Questo termine si riferisce ai nuovi motociclisti che hanno appena ottenuto la patente di guida per motociclette. A differenza della patente di guida per le auto, nelle moto non viene considerato da quanto tempo si ha conseguito la patente, quanto piuttosto un mix tra età del motociclista e potenza della moto che si guida.

Le patenti A per i neopatentati moto

Moto Guzzi V100 Mandello

Le patenti di categoria A sono le patenti di guida specifiche per i motociclisti. In Italia, ci sono diverse patenti di categoria A disponibili per i neopatentati moto, ognuna con specifiche restrizioni e abilitazioni. Vediamo quali sono.

Patente AM

Si tratta del vecchio patentino che si può ottenere già a 14 anni. E’ possibile guidare ciclomotori fino a 50 cc se a combustione interna, oppure potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici. In ogni caso la velocità massima non può superiore a 45 km/h. Il trasporto di un passeggero è consentito solo dopo i 16 anni di età.

Patente A1

La patente di categoria A1 è la prima patente che i neopatentati moto possono ottenere. Questa patente consente di guidare motocicli leggeri con una cilindrata massima di 125 cc e una potenza massima di 11 kW, ed un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg. È possibile guidare motocicli di questa categoria a partire dai 16 anni di età nonchè trasportare un passeggero su moto omologate.

Patente A2

La patente di categoria A2 è la successiva nella scala delle patenti A per i neopatentati moto. Con questa patente, è possibile guidare motocicli di cilindrata superiore a 125 cc e con una potenza massima di 35 kW. In questo caso il rapporto potenza/peso non deve essere superiore a 0,2 kW/kg e la moto non deve avere come base una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima. E’ necessario aver compiuto almeno 18 anni per ottenere questa patente.

Patente A o AM

La patente di categoria A chiamata anche AM, è la patente di guida più completa per i motociclisti. Con questa patente, non ci sono restrizioni di cilindrata o potenza, il che significa che puoi guidare qualsiasi tipo di motocicletta. Tuttavia, è necessario aver compiuto almeno 24 anni di età per ottenere la patente di categoria A direttamente come neopatentato moto. In alternativa, è possibile passare alla patente A a 20 anni se si è già titolari della patente A2 da almeno 2 anni.

Passaggio ad una patente di categoria superiore

Se sei un neopatentato moto con una patente di categoria A1 o A2, hai la possibilità di passare ad una patente superiore nel corso del tempo. Ecco come puoi farlo:

1. Esame pratico per il passaggio dalla patente A1 alla patente A2: Dopo aver detenuto la patente A1 per almeno 2 anni, puoi sostenere un esame pratico per ottenere la patente A2 senza dover rifare l’esame teorico.

2. Esame pratico per il passaggio dalla patente A2 alla patente A: Dopo aver detenuto la patente A2 per almeno 2 anni, puoi sostenere un esame pratico per ottenere la patente A senza dover rifare l’esame teorico.

3. Esame pratico per il passaggio diretto dalla patente A1 alla patente A: Se hai compiuto almeno 22 anni e hai detenuto la patente A1 per almeno 2 anni, puoi sostenere un esame pratico per ottenere direttamente la patente A, senza dover passare dalla patente A2.

NB: Quanto qui sopra a proposito del passaggio senza esame teorico, fa parte del contenuto del DL Infrastrutture bis dell’agosto 2022, che nel momento in cui scriviamo non ha ancora avuto un seguito attuativo.ì.

Benelli Leoncino 125 2023

FAQ

Vediamo ora le risposte alle domande più frequenti che riguardano le patenti A.

Posso guidare una motocicletta di cilindrata superiore a 125 cc con la patente A1?

No, con la patente A1 puoi guidare solo motocicli leggeri con una cilindrata massima di 125 cc.

Quando posso ottenere la patente A2 come neopatentato moto?

Puoi ottenere la patente A2 come neopatentato moto dopo aver compiuto 18 anni di età.

Devo rifare l’esame teorico per ottenere la patente A dopo aver detenuto la patente A2 per 2 anni?

No, dopo aver detenuto la patente A2 per almeno 2 anni, puoi sostenere solo l’esame pratico per ottenere la patente A.

Qual è l’età minima per ottenere la patente A come neopatentato moto?

Devi aver compiuto almeno 24 anni di età per ottenere direttamente la patente A come neopatentato moto.

Posso guidare una motocicletta di cilindrata superiore a 125 cc con la patente A2?

Sì, con la patente A2 puoi guidare motocicli di cilindrata superiore a 125 cc e con una potenza massima di 35 kW.

Posso guidare qualsiasi tipo di motocicletta con la patente di categoria A?

Sì, con la patente di categoria A non ci sono restrizioni di cilindrata o potenza, quindi puoi guidare qualsiasi tipo di motocicletta.

Si può usare la moto con patente B?

Chi ha una patente B può guidare moto e scooter per i quali è richiesta la patente A1. E’ una normativa italiana, quindi vale all’interno dei confini nazionali. Chi è interessato a viaggiare all’estero, deve sostenere la prova pratica specifica.

Infine, chi ha conseguito una patente B e desidera guidare moto per le quali sono richieste patenti A2 o A, deve conseguire la prova pratica corrispondente alla categoria.

Moto Morini Seiemmezzo

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram