Patente moto: basta un corso non serve più l’esame

Nicola Spada
10/08/2022

Patente moto: basta un corso non serve più l’esame

Per ottenere la patente moto A3 non serve più l’esame ma basta un corso della durata minima di 7 ore. E’ questa la novità contenuta nel Decreto Infrastrutture-Bis approvato dal Senato che farà felici motociclisti e case.

Si, perchè da una parte c’era la necessità di sveltire le pratiche e risolvere, almeno in parte, il problema della carenza di personale delle Motorizzazioni. Dall’altra c’era un eccessivo carico burocratico che di fatto scoraggiava buona parte di quelli che avrebbero voluto prendere la patente di guida A3. L’ennesimo esame, e l’ennesima spesa per poter guidare facevano diventare un lusso il salire in sella ad una moto.

Chi può evitare l’esame per la patente moto?

Per molti ma non per tutti, perchè il corso al posto dell’esame è valido solo per chi è già in possesso della patentemoto A1 che si consegue dai 16 anni o patente A2 conseguibile a 18 anni.

In sintesi, per i possessori della patente A1 o A2 devono far trascorrere due anni dal conseguimento. L’età minima per potranno “aggiornare” la patente è quindi di 18 per chi ha la A1 e di 20 per chi ha la A2. Per passare alla patente A3, basta frequentare un corso che prevede una parte teorica e pratica della durata minima di 7 ore.

La normativa entrerà in vigore tra il 10 e il 15 agosto 2022. Iil Decreto Infrastrutture-Bis che la contiene è stato già approvato al Senato, e dovrebbe passare senza problemi alla Camera prima della sua scadenza a Ferragosto.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram