Momenti di panico sul Boeing 737 che atterra al Cristiano Ronaldo con forti raffiche di vento

Redazione
03/09/2022

Momenti di panico per i passeggeri su questo Boeing 737 impegnato in un atterraggio mentre forte raffiche di vento soffiano proprio sulla pista. Il volo della Transavia aveva come destinazione Madeira, l’arcipelago portoghese di origine vulcanica nell’Oceano Atlantico, 545 km a nord-ovest dalla costa africana.

Nel video qui sopra vediamo l’aereo mettersi di traverso rispetto alla pista, e con una perfetta manovra girarsi un attimo prima dell’atterraggio. Tanto sangue freddo da parte del pilota, e sicuramente un’ottima preparazione per atterrare in situazioni difficili, ha permesso un atterraggio da manuale.

L’aereo deve atterrare all’Aeroporto Internazionale Cristiano Ronaldo, altrimenti noto come Aeroporto di Funchal, Aeroporto di Madeira e Aeroporto di Santa Catarina.

Proprio a causa della sua posizione le isole sono soggette a diversi sistemi climatici. Il programma “Most Extreme Airports” di History Channel lo ha definito come il nono aeroporto più pericoloso al mondo e il terzo in Europa. Infatti, gli equipaggi devono seguire un addestramento supplementare per atterrare al Cristiano Ronaldo. Devono infatti sottoporsi ad uno specifico addestramento al simulatore ed eseguire diversi decolli ed atterraggi prima di effettuare servizi su questo aeroporto.

Come accennato, si trova in una zona montuosa e le condizioni meteorologiche del giorno possono essere imprevedibili. Per dare l’idea, i piloti sono spesso costretti a deviare verso le Isole Canarie se la situazione è troppo rischiosa.

Aperto nel 1977, la pista è stata allungata di 200 m, per un totale di 1.800 m negli anni ’80. Nei primi anni 2000 la pista è stata estesa a 2.781 m. L’ampliamento è stato costruito su una piattaforma e si trova in parte sopra l’Atlantico. Proprio per questo motivo nel 2004 ha vinto il premio Outstanding Structure Award dell’International Association for Bridge and Structural Engineering.

Insomma, nonostante la situazione non facile, sembra che l’aeroporto funzioni a dovere, anche se gli atterraggi sono sempre ad alta adrenalina.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.