Un’assistente di volo di Emirates condivide i comportamenti più irritanti da parte dei passeggeri, fornendo consigli su come rendere il viaggio più piacevole per tutti.

Se a tutti è capitato di incontrare un assistente di volo un po’ scorbutico, è altrettanto vero che spesso i passeggeri sono dei veri e propri maleducati. E se i racconti di un volo che non è andato come da previsioni finiscono subito sui social, hostess e stewards difficilmente mostrano il loro punto di vista.

Jay Roberts è un assistente di volo di Emirates e gestisce una pagina Facebook chiamata A Fly Guy’s Crew Network. Ha chiesto ai colleghi quale sia il comportamento più irritante da parte dei passeggeri, ed ha stilato una piccola lista. La condividiamo, sperando che possa essere utile a trascorrere momenti sereni insieme all’equipaggio del vostro prossimo viaggio in aereo.

Ecco cosa irrita maggiormente gli assistenti di volo

Iniziamo subito dall’accoglienza:

La cosa principale che un passeggero può fare per iniziare con il piede sbagliato è evitare il contatto visivo o ignorare un saluto di base quando lo saluto. Oltre ad essere scortese, manca di rispetto al ruolo dell’equipaggio come professionisti della sicurezza. Se quell’aereo è in fiamme e deve essere evacuato, o se ti ammali, sarò io al tuo fianco, facendo tutto il possibile per salvarti la vita. Perché non mi degni di un saluto?

Questa è una regola di base di una società civile. In aereo, in treno, al ristorante, un saluto ed un sorriso dovrebbero essere la norma, non trovate?

Quando qualcuno cambia il pannolino dei propri figli sul tavolino, poi mi porge i pannolini sporchi.

Non giriamoci attorno, fa schifo. Magari cercare di impacchettarli al meglio, o chiedere una busta prima di consegnarli, non sarebbe una cattiva idea.

Quando raccogli coperte, cuffie, ecc. e loro iniziano ad ammucchiare enormi sacchi di immondizia che hanno raccolto durante il volo. Hanno avuto 15 ore per disfarsene, e mi danno tutto all’ultimo momento.

Questo vale per i voli intercontinentali. Forse organizzarsi prima sarebbe meglio. Sfatiamo un mito: le cuffie delle linee aeree sono pessime, e non vale la pena portarle a casa.

I passeggeri che ti guardano servire un’intera cabina prima di decidere che il momento migliore per andare in bagno è quando li raggiungi!

A me capita l’esatto contrario, ovvero vado verso la toilette in un momento di assoluta calma, e quando esco scopro che è già iniziato il servizio, ed ovviamente la mia fila è già stata servita.

Aprire la cappelliera durante il volo per estrarre qualcosa e non chiuderla.

Questo infastidisce anche me, da passeggero: non fatelo mai.

Chiedere la penna quando è il momento di compilare i tagliandi dell’immigrazione. Sì signore, ho una penna, e no, non puoi prenderla in prestito.

Hanno perfettamente ragione. Ma in quanti si dimenticano di portarsi una penna a bordo? A me è capitato tante volte, e mi sono sempre chiesto perchè la compagnia aerea non mette a disposizione un po’ di penne, anche di infimo livello.

Quando mi toccano o mi toccano per attirare la mia attenzione!

C’è chi lo fa anche quando non vola, e trovo che sia una delle cose più irritanti di sempre.

Vieni in aereo con il telefono in vivavoce, o durante una video chiamata. NESSUNO vuole ascoltare la tua conversazione.

Anche per questa cosa ci vorrebbe una legge internazionale. Non succede solo in aereo, ma soprattutto in treno o sui mezzi pubblici.

Quando pretendono aiuto per riporre nella cappelliera trolley troppo pesanti. Non sono Schwarzenegger e non sono neanche Superman.

Questa scena l’ho vista anche io diverse volte. Come al primo punto, con un po’ di cordialità c’è sempre qualcuno disposto a dare una mano. Diverso invece “pretendere” che ci sia un facchino a disposizione.

Eccoci quindi arrivati alla fine delle cose che irritano maggiormente gli assistenti di volo, anche se ovviamente la lista sarebbe molto, ma molto più lunga. Sicuramente in Europa abbiamo meno problemi con passeggi molesti, anche se ultimamente sono capitati casi di gente maleducata che farebbe meglio a stare a casa propria anziché ammorbare il tempo passato in volo.

In ogni caso, qui i 5 segreti degli aerei di linea che faresti meglio a conoscere.