Alfa Romeo Stelvio 6C Villa d’Este

Alfa Romeo Stelvio 6C Villa d’Este: la special edition in edizione limitata

85 esemplari per una serie speciale esclusiva e ricca di contenuti.

8 settembre 2021 - 13:00

Esordisce la nuova Alfa Romeo Stelvio 6C Villa d’Este, che attinge al prezioso heritage del marchio e ne rappresenta la massima espressione in termini di eleganza. Di quest’esclusiva serie speciale sono disponibili, in Italia, 85 esemplari che si caratterizzano per contenuti estetici peculiari a partire dalla livrea heritage Rosso Etna tristrato, un richiamo all’antesignana del 1949.

Questa versione a tiratura limitata del SUV di Alfa Romeo è infatti ispirata nei colori e nei dettagli all’eleganza del modello 6C 2500 SS Coupé prodotto da Alfa Romeo negli anni 40 e autentico capolavoro dell’arte automobilistica del ventesimo secolo. Nell’edizione 1949 del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este la vettura si aggiudicò il “Gran Premio Referendum”, il premio attribuito dal pubblico, e fece suo per sempre il nome dell’evento che la consacrò.

Alfa Romeo Stelvio 6C Villa d’Este: storia

La 6C 2500 SS “Villa d’Este” fu uno degli ultimi modelli Alfa Romeo a essere realizzato con telaio portante separato dalla carrozzeria, e venne prodotta in soli 36 esemplari, uno diverso dall’altro, a seconda dei desideri dei clienti e dell’estro dei carrozzieri. Un esempio perfetto del saper fare italiano, dell’inimitabile artigianalità e della cura del dettaglio che continua a caratterizzare i modelli Alfa Romeo, per esprimere al meglio i valori di raffinatezza e distinzione Made in Italy.

Il legame tra Alfa Romeo e Villa d’Este parte dal rapporto profondo fra Milano, dove l’Alfa Romeo è nata, e il Lago di Como, da sempre salotto aristocratico della città e vetrina dell’eccellenza italiana a livello internazionale, e si è mantenuto forte nel tempo. Anche quando il mondo dell’automobile iniziò a concentrarsi sulla produzione di serie e il Concorso d’Eleganza divenne il fulgente ricordo di un’epoca irripetibile, Villa d’Este prestò la sua bellezza a servizi fotografici, eventi, presentazioni e raduni durante i quali molte vetture storiche e concept car del Biscione sono state insignite di premi prestigiosi.

Alfa Romeo Stelvio 6C Villa d’Este: motore e caratteristiche

Il nuovo Stelvio “6C Villa d’Este” monta il propulsore 2.2 Turbo Diesel da 210 CV, 4 cilindri in alluminio con albero di trasmissione in carbonio, abbinato al cambio automatico a 8 marce e alla trazione integrale Q4, in un salotto viaggiante capace di regalare piacere a conducente e passeggeri.

Oltre alla livrea, Stelvio 6C Villa d’Este si caratterizza per le cornici cromate dei finestrini laterali e per i cerchi di lega leggera da 21” a cinque fori. All’interno, i sedili, di pelle e regolabili elettricamente, presentano il ricamo “6C Villa d’Este” sui poggiatesta anteriore, oltre a impunture specifiche, e sulla plancia spiccano ricamo e silhouette della 6C 2500 SS “Villa d’Este”.

Inoltre, sono di serie le palette del cambio automatico in alluminio solidali al piantone dello sterzo. Non mancano ovviamente i sistemi ADAS di secondo livello, la retrocamera posteriore con griglie dinamiche, i sensori anteriori e posteriori, il wireless charger e il portellone posteriore ad azionamento automatico.

Il listino di Stelvio “6C Villa d’Este” è di 73.100 Euro, e il SUV è già disponibile nelle concessionarie Alfa Romeo: sono disponibili per l’Italia 85 esemplari.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Polestar 5: ecco la versione definitiva del concept Precept

FIAT 600 Rendering

Fiat 600 Rendering: se fosse lei la 500 a 5 porte?

Come si legge il libretto di circolazione

Cosa rischio se dimentico a casa il libretto dell’automobile?