L’Alfa Romeo Tonale Polizia è bellissima, ma c’è anche l’orribile pickup 6X6…

11 settembre 2019 - 8:00

L’elettrificazione del Biscione è al servizio della bellezza e della sportività ed enfatizza la proverbiale “Meccanica delle emozioni“. Per questo non ha bisogno di manifestarsi attraverso firme o livree dedicate, ma soltanto con piccoli dettagli come il logo di Alfa, o “Biscione” in ottica ibrida, un piccolo ma importante dettaglio che impreziosisce Tonale.

Il motore elettrico posteriore apre a nuove soluzioni tecnologiche votate alla dinamica di guida e volto a massimizzare la motricità e il piacere della guida sportiva. L’evoluzione è evidente anche nelle modalità di guida gestite da Alfa D.N.A. Dagli esordi su Giulietta, Mito e 4C e attraverso lo sviluppo con Giulia e Stelvio si è giunti a Tonale, con specifiche funzioni relative all’alimentazione elettrica.

Le dimensioni di Tonale racchiudono l’unicità del design italiano e lo stile originale e moderno, in una sintesi tra un heritage prezioso e l’anticipazione di nuovi canoni. Alfa Romeo racchiude l’essenza dell’arte e della scultura italiane, attraverso l’esperienza senza tempo della manualità artigianale. Tonale si ispira alla bellezza e alle nuance delle forme umane, così come al movimento della luce, che richiama linee e volumi puri. Nel suo design ricorrono stilemi entrati nella storia di Alfa Romeo e ne diventano manifestazione tangibile, grazie a un’esecuzione che suscita un approccio moderno alla nuova anatomia Alfa Romeo.

Un elemento che richiama la tradizione del DNA di Alfa Romeo è la ruota “teledial”: il design del cerchio da 21″ di Tonale richiama questo concetto del “disco telefonico” attraverso una struttura architettonica leggera, che presenta una realizzazione pulita e di grande impatto del tema circolare. Questa scelta di stile risale agli anni 60, quando divenne il vanto dell’iconica 33 Stradale. Il design distintivo del cerchio di Tonale viene inoltre esaltato dall’assoluta armonia con l’esclusiva configurazione di pneumatici Pirelli.

Sulla fiancata si avvicendano volumi pieni ed eleganti propri di vetture apparentemente lontane per generazione e tipologia, che richiamano le qualità cariche di fascino delle forme pure della Duetto o della Disco Volante Spider, mentre la “Linea GT” di Tonale reinterpreta la sensazione di tensione e sicurezza della pluripremiata GT junior.

L’anteriore ripropone l’inconfondibile “Trilobo” e il suo distintivo “Scudetto” Alfa Romeo che funge da punto di forza centrale, indirizzando la velocità e la fluidità che pervadono Tonale. Ad accompagnare questo iconico elemento e a completare la monografia sul frontale troviamo la fanaleria anteriore “3 più 3” che evoca lo sguardo fiero tipico di SZ e Brera.

Il posteriore di Tonale viene impreziosito e ingentilito da un lunotto avvolgente e completato nella parte superiore dall’ala sospesa che ne esalta la continuità con il tetto trasparente. Come per ogni Alfa Romeo, il design è caratterizzato da un tocco distintivo: i fanali posteriori ricordano un segno grafico piuttosto che un elemento ottico di illuminazione, una sorta di firma luminosa nata direttamente dalla mano dell’artista.

1 commento

virdo.franc_14199543
11:33, 6 marzo 2019

grazie per la comferma volevo solo dire che questa alfa tonale e bellissima una sorpresa vivo oltre confine ma un favore fate dei modelli stupendi unici ma non abbiamo riscontri nei garage pochissimi o nulli manca l`affidibilità non sai a chi rivolgerti eppure l`auto per l^italia ha perso in confronto di altri paesi dove noi siamo quasi i pioneri dell^auto ecco vedere queste alfa dove nessuno e capace di farli altrettanto fa male alfa romeo datti da fare con serietà io dove mi trovo ci sono decine di garage audi wolswagen toyota volvo yundai kia renault peugeot seat etc ma neanche un garage fiat-alfaromeo perchê??? hanno chiuso tutti e saluti scusate lo sfogo amo il made italy