Cosa succede se restituisco l’auto a noleggio lungo termine danneggiata?

auto noleggio lungo termine danneggiata auto noleggio lungo termine danneggiata
Image: Pixabay

Restituire l’auto a noleggio lungo termine danneggiata: una situazione che capita più spesso di quanto si possa pensare. E’ possibile infatti che un evento come un vero e proprio incidente in autostrada o più semplicemente il cosiddetto microdanno da parcheggio, molto comune in città, si verifichi a pochi giorni o settimane dalla data di riconsegna e, quindi, il tempo tecnico per porre rimedio non c’è.

Cosa fare? E soprattutto quali rischi si corrono se si restituisce l’auto a noleggio danneggiata? Approfondiamo l’argomento in questo articolo.

Danni sull’auto a noleggio: quali rischi si corrono

La riconsegna dell’auto, come abbiamo visto nel nostro approfondimento su come richiedere il noleggio a lungo termine, comporta particolare attenzione su due aspetti: il chilometraggio effettuato, che deve rispettare una soglia prestabilita, e le mensilità pagate al noleggiatore, che anche in questo caso devono corrispondere a quelle pattuite al momento della stipula del contratto.

Anche lo stato di salute della vettura, però, merita un occhio di riguardo: differentemente da quanto accade nel noleggio a breve termine la normale usura, come ad esempio l’opacizzazione della carrozzeria esposta al sole oppure il logoramento delle guarnizioni è tollerata, ma in caso di ammaccature di altro genere non denunciate all’assicurazione scatta la “Penalità Danni”. Il che significa l’addebito della riparazione. Ecco perché è fondamentale, anche se l’accaduto risale a poche ore dalla riconsegna, comunicare tutto tempestivamente alla società di noleggio.

graffi carrozzeria
Image: Unlimphotos

Quando la vettura rientra nel piazzale, infatti, un incaricato della società di noleggio redige sempre un Verbale di restituzione, che reca l’evidenza di qualunque danno riportato dall’auto. Se i danni sono stati preventivamente comunicati all’assicurazione non si corre alcun pericolo, anche se, come vedremo, è importante anche prestare attenzione a come li si comunica.

Qualche consiglio per la riconsegna dell’auto a noleggio

Chiudiamo, quindi, con qualche consiglio da seguire prima di restituire l’auto a noleggio, valido sia per i privati, sia per i professionisti e le Partite Iva: il primo è quello di passare al setaccio la vettura quando la data di restituzione si avvicina. Anche qualche mese prima. Se si sa o ci si accorge che ci sono danni, anche di piccolissima entità, non segnalati, bisogna porre rimedio. Occorre però farlo seguendo il manuale che solitamente viene fornito dal noleggiatore. Se il danno non viene denunciato nella maniera corretta, è possibile incorrere comunque nelle penali.

Il consiglio principale è quello di pensare sempre a come vorremmo che l’auto a noleggio fosse consegnata a noi stessi. Ovvero in condizioni buone, se non perfette. E agire di conseguenza, considerando che la vettura che guidiamo, in questo caso, non è di nostra proprietà.

Non perderti le ultime notizie e condividi opinioni ed esperienze commentando i nostri articoli:

• Iscriviti ai nostri canali Telegram e Whatsapp per gli aggiornamenti gratuiti.
• Siamo su Mastodon, il social network libero da pubblicità e attento alla privacy.
• Se preferisci, ci trovi su Flipboard e su Google News: attiva la stella per inserirci tra le fonti preferite!