Attenzione alla truffa della bottiglietta incastrata tra ruota e parafango: i ladri usano questo metodo per rubare auto, borse e portafogli. Ecco come funziona e come evitarla.

La truffa della bottiglietta posta tra la ruota e il parafango dell’auto, è un metodo usato dai ladri per rubarci l’auto piuttosto che borse o portafogli lasciati nella vettura. Pare che sia uno dei metodi preferiti dai ladri, perché silenzioso e non prevede la rottura di vetri o serrature forzate.

Come funziona il furto dell’auto con il trucco della bottiglietta?

Bisogna prestare molta attenzione se vediamo una bottiglia di plastica vuota incastrata tra la ruota e il parafango dell’auto. In sintesi, i ladri scelgono un’auto e inseriscono una bottiglia di plastica tra il pneumatico e il parafango, posizionandola sempre sul lato del passeggero.

Quando il proprietario dell’auto si siede al volante, inserisce la chiave e avvia il motore, le ruote iniziano a muoversi generando a causa della bottiglia un rumore insolito. Insospettito dal suono, l’automobilista scende dall’auto per capire cosa sta succedendo, lasciando magari le chiavi inserite.

A questo punto, uno dei ladri approfitta dell’occasione e si fionda alla guida dell’auto, fuggendo via. Un’altra possibilità è che i complici riescano comunque a mettere le mani su borse, portafogli, computer o altri oggetti di valore.

Come difendersi?

In generale va detto che è importante prendere alcune precauzioni per evitare situazioni di rischio, anche indipendentemente dai ladri. Prima di partire con l’auto, controlliamo che tutto sia a posto. In questo modo, se ci fosse qualche problema, si può intervenire prima di salire in auto.

Tuttavia, la cosa più importante da ricordare è che, per qualsiasi motivo si scenda, è ancora più importante tenere sempre con sé chiavi, borse o altri oggetti di valore come il proprio smartphone, chiudendo le portiere a chiave. In questo modo, sarà molto più difficile il furto dell’auto oppure nostri effetti personali senza che ce ne accorgiamo.

Ricordiamo infine che, nel malaugurato caso in cui dovessimo essere vittime della truffa dello specchietto, della truffa dell’uovo sul parabrezza, o quello della gomma bucata, è importante contattare del forze dell’ordine per la denuncia. Non effettuarla, signifa dare una mai ai truffatori.

Non perderti le ultime notizie e condividi opinioni ed esperienze commentando i nostri articoli:

• Iscriviti ai nostri canali Telegram e Whatsapp per gli aggiornamenti gratuiti.
• Siamo su Mastodon, il social network libero da pubblicità e attento alla privacy.
• Se preferisci, ci trovi su Flipboard e su Google News: attiva la stella per inserirci tra le fonti preferite!