James May: che litigata con Jeremy Clarkson!

Robin Grant
23/07/2022

James May: che litigata con Jeremy Clarkson!

James May ha rivelato di aver litigato con Jeremy Clarkson durante le riprese dell’ultimo episodio di The Grand Tour uscito, Carnage A Trois in merito alla presenza di una delle auto francesi protagoniste dello speciale.

Tuttavia, il conduttore britannico ha subito tranquillizzato i fan, ammettendo che per quanto ci siano dei contro nel lavorare a fianco di Hammond e Clarkson, è ancora più difficile produrre uno spettacolo da solista. Qui, il riferimento è ad Our Man in Italy, appena pubblicato su Amazon Prime Video.

Cos’è successo tra May e Clarkson?

Carnage A Trois ha visto il trio celebrare la cultura francese rimanendo in Regno Unito, ovviamente a causa delle restrizioni dei viaggi. Il perno dell’episodio era far vedere come, nonostante i francesi dal loro punto di vista usino le auto solo come strumenti, abbiano realizzato alcune delle più grandi auto al mondo, come la Citroën SM.

The Grand Tour Carnage a Trois

May ha però dichiarato che Jeremy non era molto entusiasta su una delle auto presenti, la 2CV, che durante l’episodio è stata fatta cadere da una gru. “Abbiamo discusso sulla 2CV: io la ritengo meravigliosa, ma Jeremy invece la odia“. I due hanno quindi proseguito la discussione sul cosa fare di quella vettura, e May, innervosendosi, ha dato la colpa all’ “essersi svegliato male” durante quei giorni. Nel corso della sua intervista, insomma, ha detto che dividersi lo show in 3 fa sì che non ci sia pieno controllo, da parte sua, su cosa fare.

Diverso il discorso per i suoi programmi da solista, come Our Man in Italy: qui ha un controllo creativo quasi completo, anche se lui stesso ammette che produttori e registi lo obblighino a fare cose che non gli piacciono in nome della buona televisione. Per esempio, ha ammesso che è stato costretto a giocare a Canoa Polo, attività che lui odia.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news