Jeep Compass 4xe

Jeep Compass 4xe: informazioni e prezzi dell’ibrido plug-in

In piena sintonia con tutti gli ambienti!

22 luglio 2020 - 10:00

Jeep Compass 4xe è, insieme alla Renegade, la prima vettura elettrificata del marchio americano. Un nuovo capitolo di un’azienda che non ha mai mancato di innovare, se pensiamo che lo stesso concetto di SUV e di 4×4 sono stati brevettati da lei. Con 4 allestimenti, nuove tecnologie e colorazioni inedite, la Compass a trazione integrale elettrificata arriva in ogni scenario e panorama cercando di inquinarlo il meno possibile.

Jeep Compass 4xe: dettagli estetici che fanno la differenza

A livello estetico, si tratta sempre della solita Compass, con però alcuni dettagli estetici che rimarcano la sua vocazione a basse emissioni. È il blu il colore scelto da FCA per distinguere i suoi modelli elettrificati, a diverse tonalità come si è visto su Panda, 500 e Mild Hybrid. Ma il blu lo si nota anche nel logo Jeep frontale e posteriore, nel badge 4xe, nella scritta Compass sulla fiancata, quest’ultima sfumata per un effetto ancora più particolare. La Jeep Compass 4xe gode anche di tre colorazioni inedite create apposta per lei: Ivory Tristrato, Blue Italia e Techno Green. E sono anche disponibili 4 cerchi nuovi specifici.

Gli interni ora prevedono delle cornici a contrasto per le bocchette dell’aria condizionata e il display touch centrale da 8.4’’. Touchscreen che include naturalmente il sistema di infotainment Uconnect, con compatibilità Apple Carplay e Android Auto. Il cruscotto, come su Renegade, è ora interamente digitale, uno schermo TFT da 7 pollici a colori.

Tanto lavoro anche sulla sicurezza, che includono i sistemi ADAS più avanzati, tutti di serie, come l’allarme di collisione, l’assistente di corsia di fari BiXenon, il riconoscimento dei segnali stradali, il cruise control adattivo, i sensori di parcheggio posteriori (quelli anteriori sono invece a richiesta). Altri sistemi, come optional, sono la retrocamera, il sistema keyless, l’assistente di parcheggio. In sintesi, quindi, la nuova Jeep Compass 4xe è insieme alla Renegade la Jeep più tecnologica di sempre.

Jeep Compass 4xe: come funziona l’ibrido estremo

Uno dei motivi per cui la tecnologia ibrida plug-in ha tardato ad arrivare sui modello Jeep è anche perché sono tipologie di vetture con una forte vocazione offroad, e che quindi richiedono una seria integrazione del motore elettrico, che possa non solo ridurre l’impatto ambientale, ma non compromettere e anzi migliorare le prestazioni su strade sia asfaltate che soprattutto sterrate, ghiacciate, fangose e sabbiose.

La Jeep Compass 4xe ha la stesso sistema PHEV della Renegade, ovvero un motore 1,3 turbo benzina da 130 o 180CV, e due motori elettrici combinati che erogano insieme 60CV, per una potenza complessiva totale di 190 o 240 Cavalli in base al motore termico che si è scelto. A impressionare non è tanto la velocità massima (200km/h), quanto la coppia di 250 N/m, che genera la forza di trazione e, come vedremo più approfonditamente, recupera l’energia in frenata. Coppia potente che garantisce partenze scattanti e la possibilità di tirarsi fuori da ogni situazione. Del resto, come la Renegade, anche questa Jeep Compass è stata testata per oltre 3.800km arrivando fino alle nevi perenni della Lapponia svedese.

La Jeep Compass 4xe, oltre ad essere stata notevolmente alleggerita nelle componenti, dispone di un motore parte dei propulsori Global Small Engine con tecnologia MultiAir di terza generazione, che migliora la combustione e ottimizza il controllo all’apertura e alla chiusura delle valvole di aspirazione.

Un sistema, quindi, ben studiato, con la tecnologia eAWD, ovvero la trazione integrale elettrificata che fa lavorare insieme tutti i motori e dà energia a tutte e quattro le ruote, permettendo un divertimento alla guida ancora più grande e nel contempo riducendo le emissioni, con risultati dichiarati anche inferiori a 50g/km di CO2.

Un sistema che presenta tre modalità di funzionamento del motore, attivabili tramite il selettore apposito posto sul tunnel centrale, appena prima della leva del cambio automatico a 6 marce. Tali modalità sono:

  • Hybrid, ovvero la modalità di guida predefinita e selezionata quando la vettura viene messa in moto. Si tratta della modalità di guida nata per usare il sistema nella maniera più efficiente, perché ottimizza la potenza per ridurre il consumo di carburante: i motori elettrici e quello termico lavorano insieme in base al tipo di fondo stradale, recuperando energia in fase di frenata. All’inizio è privilegiata la guida elettrica, ma quando la batteria si scarica è il motore termico a subentrare, ricaricando anche quello elettrico.
  • Electric, la modalità di guida a emissioni 0 consentita per circa 50km. Tale modalità rimane solamente finché c’è un livello di carica sufficiente, e in seguito il isstema passa da solo alla modalità hybrid.
  • E-Save, modalità che permette di mantenere le batterie cariche, o ricaricarle, sfruttando il motore a combustione interna. A sua volta ha due sotto-modalità, la Battery Save o E-SAVE passiva, che mantiene lo stato di carica della batteria privilegiando il motore termico; e la Battery Charge o E-SAVE attiva, che ricarica la batteria fino all’80% con il motore a combustione interna.

Il sistema, come detto, prevede anche la frenata rigenerativa. L’energia cinetica in fase di decelerazione non viene dispersa sotto forma di calore, ma accumulata nel pacco batterie e il sistema di freni tradizionale interviene solo in caso di frenate brusche o a velocità molto basse. Nelle situazioni normali interviene invece la modalità E-Coasting, ovvero una sostituzione del freno motore che quindi permette il recupero energetico semplicemente alzando il piede dall’acceleratore. La particolarità di questa modalità è che si può impostare su due livelli di intensità, segnate sul quadro strumenti con due colorazioni: bianca per l’intensità Normal, verde per quella più intensa, ovvero quando il pedale dell’acceleratore è stato completamente rilasciato.

Jeep Compass 4xe: tutte le modalità di offroad

Ma veniamo alla parte più interessante per gli amanti di Jeep, ovvero le diverse modalità offroad. Come detto, infatti, la Compass ibrida plug-in non perde la sua vocazione fuoristrada, anzi la amplifica migliorandola proprio grazie all’ibrido, che consente un sistema più potente ed efficace per via della combinazione dei propulsori: nel caso della Jeep Compass 4xe Trailhawk si parla, cioè, del 50% di coppia in più rispetto alla Compass Trailhawk diesel da 170CV.

Le modalità offroad si possono selezionare con il sistema di controllo Jeep Selec-Terrain, che permette fino a 5 modi di guida di versi, e l’Hill-descent Control, ovvero il sistema di controllo della velocità in discesa. Vediamo tutte le modalità:

  • Auto: modalità standard, che garantisce una gestione continua della trazione e si può usare sia in strada che fuori strada.
  • Sport: utilizza il motore elettrico ed endotermico insieme per sfruttare al massimo la potenza della Jeep Compass 4xe. Una modalità dinamica nuova, che garantisce tanto divertimento alla guida in città e in generale su strade asfaltate, migliorando la risposta dello sterzo e del pedale dell’acceleratore.
  • Snow: per una maggiore aderenza in condizioni di neve e di ghiaccio, e in generale su superfici con scarsa aderenza.
  • Mud&Sand: la modalità pensata per sabbia e fango, quindi anche in questo caso terreni con scarsa aderenza ma non tanto scivolosi, quanto in grado di impastare e bloccare l’andamento della vettura. Infatti, questa è la modalità che fornisce la massima capacità di trazione.
  • Rock: disponibile solo per l’allestimento Trailhawk, migliora l’assetto su superfici rocciose e ghiaiose, ed è quella con le migliori prestazioni offroad.

A queste modalità di guida si uniscono diverse modalità di trazione integrale: la 4×4 Lock mantiene perennemente la trazione 4×4 fino a 15km/h, e mantiene in funzione il motore elettrico posteriore per garantire la trazione integrale sulle 4 ruote a basse velocitò; 4×4 Low è invece la modalità più estrema, che sfrutta al massimo le prestazioni e la potenza della vettura per i terreni più complicati, come quelli sabbiosi e rocciosi.

Jeep Compass 4xe: allestimenti e prezzi

Jeep Compass 4xe è disponibile già da ora nei concessionari Jeep, in 4 allestimenti: Limited, S, Business e Trailhawk. I prezzi partono da 44.400 euro per l’allestimento Limited, e arrivano a 47.900 euro per la Trailhawk.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Citroen Berlingo Rip Curl

Citroen Berlingo Rip Curl: la nuova serie speciale a partire da 26.000 €

regali di natale economici

Idee per regali di Natale 2020 originali ed economici: i libri più belli

Apple Arcade

Apple Arcade e App Store: i migliori giochi di corse auto e moto