Volvo EX60: primi dettagli sull’erede elettrica di XC60

Robin Grant
13/05/2024

Volvo EX60: primi dettagli sull’erede elettrica di XC60
Rendering: theottle

Le prime indiscrezioni sulla Volvo EX60 confermano che sarà un modello solo elettrico, con oltre 600 km di autonomia e assemblato in Svezia

Inizialmente si pensava che anche la nuova generazione sarebbe stata in parte termica. Ma secondo quanto rivelato ad Auto Express, la Volvo EX60 sarà solo elettrica e arriverà nel 2025.

L’auto, altro modello molto importante per il marchio, andrà a posizionarsi tra EX40/EC40 e EX90, da cui riprende la piattaforma SEA modificata da Volvo e pensata esclusivamente per i veicoli elettrici, con batterie fino a 100 kWh. La EX60 porterà anche più in alto, in termini di posizionamento, il modello, andando a inserirsi nello stesso segmento di Audi Q6 e-tron, Porsche Macan EV, e soprattutto Tesla Model Y.

Come sarà la Volvo EX60?

Le immagini mostrate per ora sono solo dei rendering, ma è difficile che il modello reale, di cui ancora non si può vedere nulla, si discosti molto. Prenderà quindi le ultime novità estetiche introdotte con la EX90 e la EX30, e in particolari i nuovi fari Mjölnir (martello di Thor) più grandi e con trama a pixel 8 bit, maniglie delle portiere a filo carrozzeria come su EX90, griglia chiusa e cerchi in lega aerodinamici.

Volvo EX90
Image: Volvo

Anche gli interni saranno simili, sicuramente più vicini a EX90 che a EX30, basata su un forte concetto di minimalismo per il risparmio e purtroppo tutta orientata su un tablet centrale. Anche EX60 avrà un display touch di grandi dimensioni, con Android Automotive, ma con finiture più premium. Inoltre, Volvo ha dichiarato che il marchio sta sperimentando alcuni nuovi tipi di sensori di sicurezza, per cui anche la EX60 potrebbe essere dotata di LiDar.

Una nuova batteria

Stando alle dichiarazioni, la novità spartiacque della Volvo EX60 sarà la sua batteria “strutturale”. Come su BYD e Tesla, Volvo andrà a legare il pacco batterie al pavimento dell’auto migliorando la densità energetica e al contempo la rigidità strutturale, a tutto vantaggio della guidabilità.

Volvo EX90
Image: Volvo

Ovviamente non ci sono dettagli sulla capacità della batteria, che però potrebbe essere intorno ai 90 o 100 kWh nella sua capacità massima, quindi leggermente inferiore ai 110 della Volvo EX90, ma comunque con autonomia promessa superiore ai 600 km. La nuova tecnologia della batteria sarà possibile grazie all’implementazione sotto al pianale, il megacasting, un’unica unità fusa in alluminio.

Sarà svedese

Altro elemento importante, la Volvo EX60 dovrebbe essere assemblata a Göteborg, vicino alla sede centrale, e usando la megafusione che segue gli stessi processi per la produzione di modellini in scala 1:64, ma in questo caso in dimensioni notevolmente più grandi.

Volvo EX90

Un concetto piuttosto nuovo nel settore automotive, e usato per ora solo da Tesla, Nio, Xpeng e il cugino di Volvo, Zeekr. Tra i vantaggi, il pianale megacast richiede 120 secondi per la costruzione, rispetto ai pianali stampati e composti da più pezzi. Inoltre, Volvo per il pianale usa il 20% di alluminio riciclato, con l’obiettivo di aumentare la cifra e riciclacre completamente il megacast alla fine del ciclo di vita della vettura.

Fonte: Auto Express

Non perderti le ultime notizie e condividi opinioni ed esperienze commentando i nostri articoli:

• Iscriviti ai nostri canali Telegram e Whatsapp per gli aggiornamenti gratuiti.
• Siamo su Mastodon, il social network libero da pubblicità e attento alla privacy.
• Se preferisci, ci trovi su Flipboard e su Google News: attiva la stella per inserirci tra le fonti preferite!

 

Iscriviti al nostro canale Whatsapp e rimani sempre aggiornato!

Copyright Image: Sinergon LTD