NIU NQi GTS

Scooter elettrici economici 2021: i prezzi dei migliori sul mercato italiano

Chi più ne ha più ne metta!

30 novembre 2021 - 20:00

Gli scooter elettrici economici 2021 rappresentano ormai la soluzione ideale per la mobilità urbana, grazie a prezzi che si sono allineati con i loro cugini endotermici con i quali condividono le caratteristiche principali (versatilità, leggerezza) unite a numerosi vantaggi in più. Prima di tutto il motore elettrico, che offre tanta spinta ma soprattutto è silenzioso, e quindi riduce non solo l’inquinamento aereo ma anche e soprattutto quello acustico visto che il rumore prodotto dai motorini è tutt’altro che piacevole.

Questi scooter elettrici, al pari degli altri veicoli elettrici, esenti dal bollo per i primi cinque anni o per sempre in alcune regioni, come la Lombardia. Inoltre, la loro assicurazione costa circa il 50% in meno. Per non parlare poi della manutenzione praticamente inesistente.

Oggi gli scooter elettrici economici sono molto convenienti: se anche solo pochi anni fa erano non molto di più di una bicicletta elettrica, e sostituivano i cinquantini, l’evoluzione tecnologica ha oggi portato a dei notevoli miglioramenti e alla produzione di modelli che sostituiscono tranquillamente i 100cc e possono percorrere le strade extraurbane. Per quanto riguarda la ricarica, i tempi sono piuttosto rapidi ma variano da modello a modello. Pochi sono i modelli predisposti ad una carica tramite le colonnine, mentre per lo più vengono forniti con due caricatori domestici, uno a bassa intensità e una ad alta intensità, per una ricarica più veloce.

Fatte queste premesse, i modelli che secondo noi offrono il miglior rapporto qualità prezzo:

Scooter elettrici economici 2021: Nito NES 5 e NES 10

Partiamo con due modelli italiani, identici esteticamente ma diversi per progettazione e motore: i Nito NES 5 e NES 10, prodotti 100% italiani (ed è bene dire che non sono pochi i marchi italiani nel settore degli scooter elettrici). Il design di questi veicoli ecologici è molto curato e ricercato, con dettagli molto particolari come per esempio “l’interno” del telaio in legno, e un sellino minimal e molto semplice di grande effetto che, unito al legno di cui sopra, fa subito estate e pare ispirato alle barche e agli yacht. Il resto del telaio è bicromatico, nella foto blu elettrico e grigio (ma sono 72 le combinazioni cromatiche possibili), e persino le gomme sono state pensate attentamente, con un fascino vintage dato dal cerchio bianco.

Entrambi dispongono dello stesso motore brushless da 4kW, ma hanno due concept diverse. Il NES 10 è il più potente, la cui velocità massima è 90km/h senza limitatore che lo rende perfetto per l’extraurbano, anche se ne riduce l’autonomia tra i 60 e gli 80km (a seconda che lo si guidi in modalità ECO o in modalità Sport). Il NES 5, invece, punta all’autonomia e alla guida urbana: su di lui la velocità è limitata a 45km/h ma l’autonomia sale tra i 90 e i 100km, anche qui a seconda della modalità di guida. I NES 5 può essere guidato con la patente AM, mentre per il NES 10 serve la B o la A1. Entrambi hanno luci a LED, presa USB, strumentazione LCD e si ricaricano in 3 ore con 1000 cicli garantiti. I prezzi:

  • 4750 euro per Nito NES 5
  • 5250 euro per Nito NES 10.
NAVIGA TRA LE SCHEDE:

Commenta per primo