Scooter elettrici FD Motors 2022

Scooter elettrici economici aprile 2022: i prezzi dei migliori sul mercato italiano

Scooter elettrici economici 2022 tutti i modelli più interessanti come autonomia, qualità e prezzo di scooter elettrici economici del 2022.

31 marzo 2022 - 8:00

Gli scooter elettrici economici 2022 rappresentano ormai la soluzione ideale per la mobilità urbana, grazie a prezzi che si sono allineati con i loro cugini endotermici con i quali condividono le caratteristiche principali (versatilità, leggerezza) unite a numerosi vantaggi in più. Prima di tutto il motore elettrico, che offre tanta spinta ma soprattutto è silenzioso, e quindi riduce non solo l’inquinamento aereo ma anche e soprattutto quello acustico visto che il rumore prodotto dai motorini è tutt’altro che piacevole.

Questi scooter elettrici, al pari degli altri veicoli elettrici, esenti dal bollo per i primi cinque anni o per sempre in alcune regioni, come la Lombardia. Inoltre, la loro assicurazione costa circa il 50% in meno. Per non parlare poi della manutenzione praticamente inesistente.

Oggi gli scooter elettrici economici sono molto convenienti: se anche solo pochi anni fa erano non molto di più di una bicicletta elettrica, e sostituivano i cinquantini, l’evoluzione tecnologica ha oggi portato a dei notevoli miglioramenti e alla produzione di modelli che sostituiscono tranquillamente i 100cc e possono percorrere le strade extraurbane. Per quanto riguarda la ricarica, i tempi sono piuttosto rapidi ma variano da modello a modello. Pochi sono i modelli predisposti ad una carica tramite le colonnine, mentre per lo più vengono forniti con due caricatori domestici, uno a bassa intensità e una ad alta intensità, per una ricarica più veloce.

Fatte queste premesse, i modelli che secondo noi offrono il miglior rapporto qualità prezzo.

Scooter elettrici economici 2022: NIU NQi Sport e NQi GTS

Nomi non molto semplici da ricordare, ma non bisogna farsi scoraggiare da questo: NIU è un marchio nuovo in Italia ma che promette molto bene grazie a due serie giovanili, dal rapporto qualità-prezzo ottimo e con una grande autonomia. NQi GTS è quello più potente, pensato per la mobilità sia urbana che extraurbana grazie alla sua grande autonomia, che è quello a cui punta. È presente in due versioni, Sport (105km di autonomia) e Pro (135km di autonomia), ed entrambe permettono di muoversi una settimana senza dover ricaricare il veicolo.

Tutti e due gli allestimenti dispongono di un motore elettrico Bosch da 3100W per una velocità massima di 70km/h, e sono personalizzabili nella livrea. Inoltre, grazie all’app NIU l’utente può controllare lo stato di carica delle batterie, le condizioni del veicolo, l’autonomia stimata e altri dati.

Discorso analogo per UQi GT, che però è la serie di cinquantini del marchio cinese. Se NQi ha una linea sportiva, l’UQi GT è invece molto più fashionista e ricercato nei dettagli.

Anche in questo caso, comunque, l’acquirente può scegliere tra una versione Pro e una Sport, che qui differiscono per lo più per l’estetica e l’assetto: entrambi infatti montano un motore Bosch da 1500W e sono alimentati da batterie da 48V, per una velocità limitata, come detto, a 45km/h e un’autonomia di 75km: anche in questo caso, NIU promette un utilizzo di una settimana senza ricarica.

Per quanto riguarda i prezzi:

● 2.599 euro per NIU NQi Sport
● 4.199 euro per NIU NQi GTS Pro

Garelli Ciclone

Continuiamo la selezione di Scooter elettrici economici con un marchio decisamente iconico e riconoscibile, almeno nel nostro paese, fondato a Milano (più precisamente, a Sesto San Giovanni) nel 1919 e che ha quindi  oltre 100 anni di storia. Molti si ricorderanno del Ciclone degli anni 70, che aveva un cambio a 5 marce.

L’azienda italiana è in realtà di recente risorta dalle sue ceneri, dopo la chiusura del 2012,  grazie ad un accordo tra il marchio e una holding di San Marino che ora ne affitta il brand. Nel 2018 ha presentato a Eicma il nuovo Ciclone completamente elettrico, con però lo stesso iconico telaio monotrave del suo antenato anni 70 che tanto piaceva per la sua particolarità e la sua vasta gamma di colori.

Colorati sono anche i suoi cerchi da 13 pollici, che possono essere abbinati alla carrozzeria per una personalizzazione davvero massima.

Ciò che cambia è il motore, un Bosch da 2kW e 120N/m di coppia (che spinta!), mentre la velocità, essendo un cinquantino, è limitata a 45km/h. Inoltre, dispone di luci Full LED, freni a disco anteriori e posteriori e una batteria Samsung agli ioni di litio da 2kWh che permette un’interessantissima autonomia di 120km/h in modalità Eco, e 80 in modalità sport.

La batteria è estraibile e si può caricare con due caricatori: il primo è da 5Ah e carica la batteria in 6-8 ore, il secondo è da 10Ah e dimezza i tempi a 2-4 ore. I prezzi si aggirano tra i 2.990 e i 3.490 euro a seconda di accessori e colorazione.

Vespa elettrica

Prima della Fiat 500, a farsi elettrico è stato un altro veicolo iconico del nostro paese: la Vespa Piaggio. Una scelta che dimostra, ancora una volta, quanto l’azienda italiana riesca sempre a stare al passo coi tempi, e a sfruttare un nome che piace tantissimo non solo in Italia ma anche all’estero.

È naturale, quindi, che non potesse mancare tra gli Scooter elettrici economici (anche se un po’ al limite, come si vedrà nei prezzi). La Vespa elettrica ha prestazioni e dotazioni di tutto rispetto: se il look non cambia, e rimane quello della nuova Vespa, si aggiungono un display touch da 4,3 pollici, il bluetooth che permette anche di collegare lo smartphone e gestire lo scooter da remoto, ascoltare la musica, le chiamate sfruttando i controlli del manubrio.

I cerchi sono da 11 o 12 pollici, mentre chiude la dotazione ambiziosa l’eABS. L’autonomia è di 100km, ed è garantita da una batteria da 4,2kWh con 1000 cicli di ricarica di 4 ore circa, mentre la coppia è di addirittura 200 N/m. due le modalità di guida: Power ed Eco (in questo caso, la velocità massima scende a 30km/h). la Vespa è tra i pochi modelli il cui cavo di ricarica è compatibile con le colonnine pubbliche.

Il prezzo è di 6.990 euro.

FD Motors F5-E

New entry nel mercato italiano, FD Motors F5-E. Un marchio cinese, di recente appunto approdato nel Bel Paese grazie al lavoro di un importatore, che noi abbiamo anche avuto modo di provare. Un prodotto valido, che al contrario di altri competitor soprattutto europei è estremamente silenzioso, potente nella spinta e, nella sua versione paragonabile al 125 cc, anche particolarmente veloce.

Il design è solido e concreto, non punta tanto all’estetica quanto alla praticità, pur avendo comunque degli elementi interessanti, su tutti il faro posteriore trasparente e leggermente brunito che crea un bell’effetto. FD Motors F5-E ha un’autonomia di oltre 100 km e una velocità massima di 75 km/h, inoltre esiste la versione sia a una batteria che a due batterie.

Il prezzo è di 3.690 euro.

Piaggio One

Della lista è il più giovanile, tanto che la casa madre ha scelto di fare la presentazione su Tik Tok: parliamo del Piaggio One, lo scooter elettrico italiano dalle dimensioni ultracompatte amante della città.

Giovanile perché colorato (di recente ha debuttato un’edizione speciale e “modaiola”), giovanile anche perché tecnologico: la strumentazione è interamente digitale, con un sensore che adatta gli sfondi e la luminosità all’ambiente; ci sono due mappe motore, i fari sono a LED, e l’avviamento è keyless, quindi si avvia con un telecomando e non con la chiave.

La potenza e l’autonomia lo rendono il corrispettivo di un Cinquantino: il motore è da 1,2 kW, con batteria da 1,4 kWh e coppia massima di 85 N/m, che gli permettono di arrivare a 45 km/h e di avere un’autonomia di 55 km.

Il prezzo parte da 2.690 euro, e da 3.290 euro per la versione Active. I prezzi sono da intendersi al netto di incentivi e promozioni.

Scooter elettrici economici 2022: Wow 774 e 775

Wow 774 e 775 sono scooter elettrici italiani, dal design moderno e ricercato, e dalla buona fattura.

Progettati e costruiti interamente in Italia, condividono l’estetica ma cambiano nelle motorizzazioni. Il 774 è un “cinquantino”, con motore da 3 kW velocità massima di 45 km/h e autonomia di 110 km.

Il 775, invece, può arrivare a 85 km/h grazie al motore da 4 kW, ma l’autonomia è di 95 km. I prezzi partono da 4.250 euro per Wow 774, e da 4.990 euro per il Wow 775.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Husqvarna gamma Motocross 2023

Husqvarna gamma Motocross 2023: nuovi motori per massime prestazioni

Bulgari Aluminium Ducati Special Edition

Bulgari Aluminium Ducati Special Edition: il cronografo in edizione limitata

Offerte Moto Suzuki 2022

Offerte Moto Suzuki 2022: tutte le promozioni sono cumulabili con gli ecoincentivi