Hyundai Kona 1.6 CRDi

Hyundai Kona diesel: prezzo e recensione del 1.6 CRDi 115 CV [Test Drive]

Una coreana studiata per farti risparmiare... e non poco!

16 luglio 2019 - 12:30
Capacità serbatoio
50 litri
Consumo medio
4,9-5,1 l/100 Km
Velocità max
193 Km/h

Hyundai Kona diesel con un prezzo di listino di 20.500 euro ed un prezzo promo di 16.75o euro, rappresenta da ormai più di un anno una delle novità del crescente segmento dei B-SUV. Una linea originale e di impatto, per un modello forte di una piattaforma completamente inedita e su cui la casa coreana ha puntato forte per cavalcare un mercato in continua evoluzione. Cosa mancava sostanzialmente per chiudere il cerchio dopo l’esordio di questa piccola Sport Utility? Una gamma motori allargata. E se la casa coreana non si è fatta sfuggire l’occasione di proporre di recente una versione di Kona 100% elettrica, oltre che Hybrid, elogiamo il coraggio di aver remato in controtendenza alla politica europeista anti diesel, allineandosi alle esigenze del panorama automotive italiano e soprattutto a quello dei SUV con l’ingresso di un propulsore turbo diesel. Nel dettaglio, per la mia prova su strada, ho avuto modo di viaggiare sulla Hyundai Kona 1.6 CRDi M/T da 115 CV nell’allestimento Style con cambio manuale 6 marce e trazione anteriore.

Hyundai Kona 1.6 CRDi 115 CV: me la consigli?

Hyundai Kona diesel nell’allestimento Style la consiglio prettamente a chi è alla ricerca di un SUV compatto dai tratti chic, che non abbia grosse esigenze di carico (il bagagliaio ha dimensione adeguate ma pari a quello di un’utilitaria), con una propensione a fare parecchi chilometri ed apprezza il cambio manuale. Il prezzo competitivo sull’acquisto, con la possibilità di restituirla, unito ai bassi costi di mantenimento (85 Kw per il bollo) e di carburante, sono un’attrattiva estremamente valida. Di contro il 115 CV non è un motore brillantissimo con una coppia piuttosto bassa e con un sound dei diesel vecchio stampo. Chi preferisce il cambio automatico, può optare per il 7 marce DCT a doppia frizione di Hyundai sia 2WD sia 4WD nella versione da 136 CV, con consumi che aumentano di poco.

 

Come si guida Hyundai Kona 1.6 CRDi

Le principali peculiarità di Hyundai Kona le avevo già condivise con la prova del 1.0 turbo benzina al suo esordio, motore d’ingresso per questo modello. Tanta dotazione tecnologica e sicurezza, una posizione di guida da poltrona e una visibilità anteriore eccelsa. Cinture allacciate, quelle in tinta carrozzeria Red Kona mi piacciono un casino, Start&Stop e si parte. Ecco appunto si parte, ma attenzione. I coreani sono molto attenti ai dettagli di sicurezza. Per avviare Kona bisogna essere quindi metodici e rispettare le regole di accensione. Auto in folle con freno a mano inserito. Schiacciare la frizione, inserire la prima marcia e cliccare sul tasto Start&Stop con led blu acceso. Fidatevi che se non si rispetta la sequenza si rimane “inchiodati”.

Convince subito l’impugnatura del volante, tra le mani decisamente consistente con un’ottima risposta di sterzo e dulcis in fundo con la possibilità di regolazione sia in altezza che in profondità. Dettaglio da non sottovalutare.

Il cambio manuale ha inserimenti precisi anche se la leva è lunga. Frizione morbida con stacco piuttosto alto, per un diesel quasi una routine.

Subito sui primi tratti il 1.6 CRDi risulta un diesel un po’ vecchio stampo. Il sound dell’auto a gasolio lo percepisci fin da subito. E soprattutto a raggiungimento coppia sui rapporti più bassi è un tantino rumoroso ma non per nulla fastidioso. Ha il fascino del turbo diesel corposo che sa di macina chilometri.

La presenza dei cerchi 18″ rende Hyundai Kona diesel rigida suglia avvallamenti più marcati ma la tenuta di strada è esemplare. Quanto esemplare è il sistema di frenata, molto morbido e modulare come piace a me.

Tra i sistemi ADAS  di serie su questa versione di Hyundai Kona mi appello grato alla presenza della frenata automatica d’emergenza con avvertimento anti collisione. In una circostanza cittadina mi ha letteralmente salvato. Con la bella stagione in strada è facile distrarsi.

L’assistente di corsia attivo è un tassello tecnologico non facile da trovare su una vettura di questo segmento che apprezzo estremamente e senza troppi fronzoli mi permetto di dire quanto quello di Hyundai Kona sia impeccabile e preciso.

Hyundai Kona diesel, prestazioni e consumi

Le prestazioni come detto non sono quelle di un’auto super sprint sebbene Hyundai Kona diesel 115 Cv raggiunga oltre 190 Km/h di velocità massima. Di fatto è il quinto rapporto che spinge l’auto al massimo delle sue capacità, con la sesta marcia impattante in autostrada e rapporto che garantisce consumi top. Con aria condizionata sempre in funzione e su percorso spesso cittadino ho realizzato un consumo di 16,5 litri ogni 100 Km. In autostrada li ho portati a ben 17. Di fatto con la capacità di serbatoio di Kona con un pieno di gasolio si fanno tranquillamente dai 960 ai 1000 Km di percorrenza.

Quanto costa nuova Hyundai Kona

Hyundai Kona diesel 1.6 CRDi Classic 115 CV ha un prezzo di listino di 20.500 euro e il prezzo promo è di 16.75o euro solo con permuta o rottamazione e con finanziamento i-Plus Gold. Zero Rate e Zero Interessi per 2 anni e poi si decide se tenerla, sostituirla o restituirla. Per l’allestimento Style bisogna aggiungere qualche migliaio di euro  in più (a listino 27.250 euro) ma attenzione alla promozione “Estate Hyundai” attualmente in corso, qui il listino completo.

Hyundai Kona diesel: pregi e difetti

Alcuni aspetti emersi nel corso della nostra recensione, riassunti in estrema sintesi:

Pro

  • Abitacolo comodo
  • Assistenza alla guida
  • Bassi consumi

Contro

  • Rumorosità motore
  • Coppia motore
  • Start&Stop

 

Commenta per primo