Le auto elettriche con più autonomia nel 2023

Tutte le auto elettriche con autonomia superiore ai 450 km disponibili all’acquisto nel 2023 per chi vuole viaggiare a batteria
Kia EV9 2023 Kia EV9 2023

Crescono le auto elettriche in Europa e crescono anche i km che possono percorrere. Oggi infatti la media è intorno ai 400-450 km, quando solo 4 anni fa era meno di 300, e grazie all’evoluzione tecnologica e allo sviluppo di batterie più efficienti, sono valori destinati a crescere.

L’autonomia è del resto uno dei fattori principali nell’acquisto di un’auto elettrica, che spesso scoraggia l’utente, che preferisce ancora altre motorizzazioni. Ecco quindi le auto elettriche con più autonomia del 2023.

Renault Mégane E-Tech Electric – fino a 470 km

Presentata in Italia a fine 2021 dopo il debutto internazionale a Monaco, la nuova Renault Mégane E-Tech è totalmente elettrica e con caratteristiche SUV, con grandi passi avanti stilistici e tecnologici rispetto alla berlina E-Tech ibrida.

Renault Megane E-Tech Electric

Nella configurazione top di gamma, ha un motore da 261 CV e un pacco batterie da 60 kWh che garantisce 470 km di autonomia, molto realistici grazie alle dimensioni compatte e al peso ridotto, come abbiamo appurato nel nostro test approfondito.

Jaguar i-Pace – fino a 470 km

Stessa autonomia per la più lussuosa Jaguar i-Pace, prima elettrica del marchio inglese che le fece vincere il titolo di Car of The Year nel 2017.

Jaguar I-Pace Black

Nel 2023, questo modello si rinnova leggermente nel design e negli interni, ma rimane invariata la parte tecnica. Quindi sempre due motori elettrici per una potenza combinata di 400 CV con 0-100 in 4,5 secondi, e batteria da 90 kWh per 470 km di autonomia con ricarica fino a 100 kW.

Volvo EX30 – fino a 480 km

L’ultima novità in casa Volvo è particolarmente interessante per il mercato italiano, visto che riporta il marchio a produrre auto compatte con dimensioni inferiori anche alla V40, l’ultima berlina prodotta.

La EX30 nasce sulla piattaforma SEA di Geely, in comune con la Smart #1, la Zeekr X e probabilmente anche la futura Classe A di Mercedes, con un design vicino alla nuova EX90, moderno e filante, e tanto spazio all’interno. Disponibile con due tagli di batteria, fino a oltre 60 kWh, promette un’autonomia di 480 km.

Maserati Grecale Folgore – fino a oltre 480 km

Non sono ancora stati dichiarati i dati sull’autonomia della Maserati Grecale Folgore, la variante elettrica del potente SUV del tridente e primo modello di Stellantis in questo elenco. Comunque, la batteria da 105 kWh promette molto bene in termini di percorrenza, e anche i tempi di ricarica saranno veloci, nonostante il sistema a 400 Volt.

La Grecale Folgore è anche la versione più potente, con 544 CV di potenza combinata e 800 N/m di coppia massima, che promettono accelerazione e velocità da brivido, anche senza il sound della Trofeo.

Nuova Hyundai Kona – fino a 490 km

Arriverà a settembre anche la variante elettrica della seconda generazione della Hyundai Kona, che in realtà ha fatto da apripista anche per la versione full hybrid e ICE.

Hyundai Kona 2023

La nuova generazione, più grande, migliora anche nelle prestazioni con numerosi elementi ereditati dalla gamma Ioniq. Nella configurazione più grande, l’autonomia arriva a 490 km.

Mercedes EQE SUV – fino a 500 km

La EQE SUV è la versione a ruote alte della berlina EQE, che troverete sotto. L’aumento di peso e di cx aerodinamico inevitabilmente riducono l’autonomia del SUV che, comunque, da tradizione Mercedes è un gran viaggiatore.

Mercedes-Benz EQE SUV

Ha una batteria da 90 kWh per un’autonomia fino a 500 km di autonomia (590 in città), e una ricarica rapida che recupera l’80% in mezzora.

Hyundai Ioniq 5 – fino a 500 km

Lanciata nel 2021, abbiamo avuto modo di apprezzarla in più occasioni, ed è stata protagonista anche della nostra gita in elettrico senza (quasi) ricaricare.

Hyundai IONIQ 5 2022

Nel 2023 un aggiornamento nella batteria, portata ora a 77,4 kWh che nella versione a singolo motore le permette di arrivare a 500 km di autonomia, che scendono a 484 nella versione a due motori elettrici da 325 CV.

Volvo XC40 Recharge – fino a 515 km

La prima elettrica di Volvo è il SUV compatto XC40 Recharge, che nel 2023 ha visto un aggiornamento software e nella batteria, ora con taglio massimo di 82 kWh.

XC40 Recharge Twin, Sage Green

Abbinato al singolo motore da 252 CV, la Volvo XC40 Recharge ha ora un’autonomia di 515 km e recupera l’80% in 28 minuti. L’aggiornamento ha portato anche a piccoli cambiamenti estetici, soprattutto sul frontale, allineato con la C40.

Toyota bZ4X – fino a 516 km

Toyota bZ4X è il SUV elettrico del marchio giapponese, primo della famiglia bZ e che si pone come una variante a sole batterie del RAV4, quindi sempre con trazione integrale e buone capacità fuoristrada.

Toyota bZ4X

La potenza non manca: 218 CV e batteria da 71,4 kEh, che promettono 516 km di autonomia su ciclo WLTP.

Kia EV6 – fino a 520 km

Kia EV6 è basata sulla piattaforma E-GMP, come la Ioniq 5; e anch’essa dà inizio a una nuova famiglia di vetture esclusivamente elettriche di nuova generazione, caratterizzate dal nome “EV” e da un numero. Tanto spazio, design certamente divisivo e moderno basato sulla filosofia “Opposites United”, per una totale simbiosi tra uomo, macchina, e natura.

kia EV6 GT 2023

Ottima l’autonomia: si parla di 520 km su ciclo WLTP, per un’elettrica che punta ai viaggia anche grazie al tanto spazio interno e alla tecnologia al vertice della categoria.

Volkswagen ID.4 – fino a 520 km

Tra le auto elettriche migliori per autonomia c’è anche il SUV elettrico di Wolfsburg, la Volkswagen ID.4.

Nasce sulla piattaforma MEB del gruppo e, nelle versioni più potenti, spicca anche per piacevolezza di guida e prestazioni. Con batteria da 77 kWh ha un’autonomia di 520 km su ciclo WLTP.

Skoda Enyaq iV – fino a 520 km

Basata sulla piattaforma MEB del gruppo Volkswagen, la Skoda Enyaq iV è il primo modello elettrico del marchio ceco sviluppato interamente da zero.

Una linea pensata per l’aerodinamica, materiali votati al comfort, ma ecologici, e un motore potente: l’autonomia massima è di 520 km, e complici anche le dimensioni generose e il bagagliaio da 585 litri, nasce per viaggiare.

BYD Han – fino a 521 km

Secondo dei modelli con cui il marchio debutta in Italia, la BYD Han è una berlina elettrica filante e dalle grandi prestazioni, visto che i suoi due motori elettrici la portano ad avere una potenza di 517 CV.

BYD Han

Asso nella manica di tutti i modelli dell’azienda sono le batterie LFP chiamate Blade Battery, qui da 85,4 kWh per 521 km di autonomia dichiarata.

Audi Q4 e-tron – fino a 522 km

Anche il SUV compatto dei quattro anelli nasce sulla piattaforma MEB, con però la tipica qualità premium Audi.

Gamma Audi Q4 50 e-tron

L’Audi Q4 e-tron è un modello chiave: ha le dimensioni di un Q3 e lo spazio di un Q5, e si posiziona a metà tra loro anche per il prezzo. Nel 2023 si aggiorna con la batteria da 82 kWh con potenza in DC di 135 kW, per un’autonomia di 522 km.

Volvo C40 Recharge – fino a 533 km

Anche la seconda elettrica del marchio svedese, grazie a un recente aggiornamento software e a un nuovo taglio della batteria ora fino a 82 kWh, ha aumentato i km che può percorrere, che salgono a ben 533 su ciclo WLTP con il motore da 252 CV, con capacità di  recuperare l’80% in 28 minuti.

Volvo Cars

La C40 è la versione coupé della XC40 da noi provata, e si distingue come sempre per il design minimalista e la grande attenzione alla sicurezza.

Tesla Model Y – fino a 533 km

La regina delle elettriche in Europa è lei, la Tesla Model Y, che è anche l’auto più venduta in Europa nel mese di marzo.

Tesla Model Y

Un SUV Coupé spazioso, con un bagagliaio da record che supera i 900 litri di capacità minima, caratterizzato da tanta tecnologia e comfort. Nella versione Long Range ha un’autonomia massima di 533 km.

Nissan Ariya – fino a 536 km

La nuova elettrica di Nissan cambia totalmente il corso stilistico del marchio, ed è portatrice di una tecnologia più aggiornata.

Nissan Ariya 2023

Non una compatta come la Leaf, ma un SUV medio-grande con un design ricercato e moderno e interni più curati, che nella versione top di gamma ha una batteria da 87 kWh che a singolo motore da 178 kW le permette di percorrere 536 km su ciclo WLTP. Esiste anche la E-4orce, con due motori elettrici da 225 kW e autonomia fino a 515 km.

Kia EV9 – fino a 541 km

Kia EV9, secondo modello della famiglia EV di Kia, è il maxi SUV 7 posti del marchio coreano, che sarà disponibile nella seconda parte del 2023. Si distingue per un design ancora più moderno e ricercato, e per il grande spazio interno.

KIA EV9 2023

Nella versione massima ha una potenza di 358 CV, e la batteria è da 99,8 kWh che, nella versione a singolo motore, ha un’autonomia di 541 km, non ancora omologati al ciclo WLTP. Altro vantaggio è il sistema di tensione a 800 Volt che in 15 minuti le permette di recuperare 239 km.

Tesla Model X – fino a 543 km

La prima Tesla dell’elenco è il SUV Model X, modello storico del marchio e noto per l’apertura “alata” delle porte posteriori.

La Model X con batteria più grande promette 543 km di autonomia, ma è anche un modello altamente prestazionale, visto lo 0-100 in appena 2,6 secondi.

Volkswagen ID.3 restyling – fino a 546 km

La prima della gamma ID si aggiorna leggermente nell’estetica e, soprattutto, negli interni, che ora vedono una maggiore qualità.

Si tratta della Volkswagen ID.3, la compatta elettrica di Wolfsburg che per il resto mantiene invariate le sue versioni, fino alla Pro S con batteria da 77 kWh, che permette di percorrere fino a 546 km su ciclo WLTP.

Cupra Born e-Boost – fino a 548 km

E sempre sulla piattaforma MEB nasce la Cupra Born e-Boost, versione più potente dell’elettrica catalana, caratterizzata da un design sportivo, interni sostenibili e grande piacevolezza di guida.

Cupra Born e-Boost

Ha un motore da 231 CV che, abbinato al taglio di batteria da 77 kWh, promette fino a 548 km di autonomia su ciclo WLTP.

Volvo EX90 – fino a 580 km

L’ultima nata in casa Volvo è il SUV elettrico 7 posti Volvo EX90, erede della XC90 con cui inizialmente condividerà il titolo di ammiraglia, e campionessa di sicurezza e guida autonoma.

Volvo EX90

Sarà disponibile dalla fine del 2023, ma è già ordinabile sul sito nelle versioni più accessoriate a partire da 104.000 €. Ha una potenza massima di 380 kW o 516 CV nella versione Twin Motor Performance, uniti a una batteria da 111 kWh per 580 km di autonomia su ciclo WLTP. Inoltre, è la prima Volvo con ricarica ultra-rapida.

BMW i4 – fino a 590 km

Nella rosa delle auto elettriche con autonomia maggiore entra di diritto anche la BMW i4, prima berlina elettrica del marchio bavarese che condivide l’estetica con la Serie 4 Gran Coupé.

Nuova BMW i4 2021

Un’auto filante che ripropone il tipico “piacere di guidare” del costruttore tedesco in chiave ecologica, grazie a prestazioni da vera sportiva: la versione più tranquilla è la eDrive 40 con motore singolo da 340 CV posteriore e con autonomia di 590 km. Esiste anche la più sportiva M50, con due motori elettrici per un totale di 544 CV e autonomia leggermente ridotta a 520 km.

Audi Q8 e-tron – fino a 600 km

Il primo modello elettrico di Audi si aggiorna nel 2023 e cambia nome, ora è Q8 e-tron e si pone come alternativa elettrica al SUV Coupé Q8.

Piccoli aggiornamenti nel design, allineato alla Q4, ma grandi cambiamenti lato prestazioni, perché la potenza e soprattutto l’autonomia crescono di molto. Ora, infatti, si arriva a 600 km su ciclo WLTP, uniti ai 503 CV di potenza massima e 973 N/m di coppia.

Lotus Eletre – fino a 600 km

Da quest’anno è disponibile il primo SUV di Lotus, frutto della sua acquisizione da parte di Geely, che noi abbiamo già conosciuto in anteprima a Milano.

Lotus Eletre

Parente della Volvo EX90 e della Polestar 3, Lotus Eletre promette altissime prestazioni (la più potente avrà oltre 900 CV). Per ora è ordinabile la comunque emozionante versione da 600 CV con batteria da 100 kWh, per un’autonomia di 600 km.

Polestar 4 – fino a 600 km

Il quarto modello del marchio svedese ha debuttato al Salone di Shanghai e arriverà in Europa tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024 con prezzi in Italia a partire da circa 60.000 €.

Polestar 4

Un SUV Coupé dai dettagli molto interessanti, come il lunotto digitale, che nella sua versione d’ingresso ha 272 CV e autonomia fino a 600 km, la più capiente tra tutte le versioni. Prevista anche una variante più sportiva da oltre 500 CV.

Tesla Model 3 – fino a 602 km

Complice anche il drastico taglio dei prezzi che l’ha riguardata (fino a 12.000 € in meno), la Model 3 è ancora oggi una delle elettriche più vendute.

Merito del design e della tecnologia Tesla. Nella sua versione Long Range ha un’autonomia fino a 602 km con batteria da 76 kWh, garantendo comunque ottime prestazioni, come lo 0-100 in 3,3 secondi.

Ford Mustang Mach-E – fino a 610 km

Da noi provata nella sua configurazione AWD, la Ford Mustang Mach-E è la reinterpretazione moderna, SUV e a batterie dell’icona americana.

Ford Mustang Mach-E

Disponibile in diverse motorizzazioni, fino alla potentissima Mach-E GT, nella versione Long Range a trazione posteriore con pacco batterie da 99 kWh dichiara un’autonomia di 610 km, sempre con grandi prestazioni dato il motore da 294 CV.

Polestar 3 – fino a 610 km

Il terzo modello elettrico dell’ex scuderia Volvo è il SUV Polestar 3, che sarà disponibile dal quarto trimestre nel 2023 ma è già acquistabile sul sito.

Polestar 3

Spazioso e con una forma particolare e aerodinamica, nonostante le dimensioni non rinuncia né alla sicurezza, grazie al Lidar, ne alle prestazioni. Attualmente è infatti disponibile solo con due motori elettrici e taglio di batteria da 111 kWh che, nella versione standard arriva fino a 610 km di autonomia, e a 560 se si sceglie il Performance Pack.

Hyundai Ioniq 6 – fino a 614 km

Il 2023 è l’anno del secondo modello della gamma Ioniq, la Hyundai Ioniq 6 con la quale noi ci siamo persi tra i noccioli delle Langhe.

Hyundai Ioniq 6

Una streamliner elettrica, elegante da vedere, molto maneggevole ma soprattutto spaziosa, con potenza massima fino a 325 CV e batteria da 77,4 kWh che, qui, complice la forma più aerodinamica, ha un’autonomia fino a 614 km.

BMW i7 – fino a 615 km

Novità anche la BMW i7, ammiraglia elettrica del marchio bavarese insieme alla nuova Serie 7, con cui condivide la base e parte del design.

La i7 è una berlinona imponente e di grande lusso, con due motori elettrici (uno per asse) per 544 CV di potenza e batteria da 101,7 kWh che promettono un’autonomia fino a 615 km su ciclo WLTP.

BMW iX – fino a 630 km

BMW iX, da noi provata, è l’ammiraglia SUV elettrica del marchio bavarese, un’auto imponente per forme e design e tanta tecnologia.

BMW iX M60
BMW iX M60

Disponibile in diverse varianti, quella che viaggia di più ha una batteria da 111 kWh che promette fino a 630 km di autonomia con singola carica.

Tesla Model S – fino a 634 km

La berlina ammiraglia del marchio californiano è la Tesla Model S, che nonostante gli anni sulle spalle è ancora un’elettrica validissima e con una grande capacità in termini di batteria.

Tesla Model S Plaid

Nella versione Dual Motor, infatti, promette fino a 634 km su ciclo WLTP, grazie alla batteria da 100 kWh.

Polestar 2 – fino a 654 km

Il lancio in Italia di Polestar ha coinciso anche con il restyling della sua prima elettrica, la berlina Polestar 2 che noi provammo in anteprima in Danimarca.

Polestar 2 2024

Un facelift con un nuovo frontale e nuovi cerchi, che però porta grandi novità lato tecnico. Le versioni Long-Range, infatti, hanno ora batterie CATL, la più grande delle quali da 82 kWh che permette di percorrere fino a 654 km su ciclo WLTP nella variante single motor, e 592 nella versione a due motori elettrici.

Mercedes EQS SUV – fino a 660 km

Mercedes EQS SUV è l’ammiraglia elettrica a ruote alte di Mercedes, versione rialzata della berlina EQS di cui mantiene intatta la parte tecnica, con potenza fino a 544 CV e batteria da 107,8 KWh.

Mercedes EQS SUV
Mercedes EQS SUV

Iper lussuosa e tecnologica, sempre molto sicura, questo taglio di accumulatore le permette di avere fino a 660 km di autonomia, una delle più alte tra i SUV attualmente in circolazione.

Mercedes EQE – fino a 662 km

Tra le auto elettriche con più autonomia anche la Mercedes EQE, berlina di lusso tedesca potente tanto nelle prestazioni quanto nella ricarica, con uno 0-80% in 32 minuti.

L’autonomia massima è di 662 km, dati dalla batteria da ben 90 kWh e dalla forma molto aerodinamica che, insieme al peso ridotto, è tra i vantaggi delle berline rispetto ai SUV.

Volkswagen ID.7 – fino a 700 km

La regina delle elettriche tedesche è lei, la nuova Volkswagen ID.7, appena presentata a Shanghai e disponibile dalla fine del 2023.

Pur essendo basata sempre sulla piattaforma MEB, come le altre, e pur avendo sempre la batteria 77 kWh, l’ottimizzazione software e l’aerodinamica della berlina, oltre al peso contenuto, le permettono di arrivare a un’autonomia di 700 km. 

Mercedes EQS – fino a 770 km

L’ammiraglia elettrica del marchio della Stella ha un’autonomia da record: 770 km nella sua configurazione top di gamma, con il pacco batterie più grande.

Mercedes EQS

È la prima berlina della gamma EQ, la nuova famiglia elettrica di Mercedes, con una linea filante e morbida, come vuole la tradizione di Stoccarda. Un connubio di materiali pregiati ed ecosostenibili e il lusso confortevole che non manca mai in Mercedes.

Lucid Air – fino a 836 km

Lucid Air è la berlina di lusso californiana rivale in casa della Tesla Model S.

Lucid Air Grand Touring

Con un design sobrio ed elegante, e motori fino a 1.111 CV per la Dream Edition, la Lucid Air è anche l’auto elettrica con l’autonomia più grande attualmente sul mercato: in una delle sue configurazioni, la Dream Edition con motore da 933 CV, dichiara infatti 836 km, il dato più alto finora visto in grado anche di battere la Mercedes EQS.

—–

Qui il canale  Telegram di Quotidiano Motori. Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche su FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.