Tesla Model S Rendering

Tesla Model S Rendering: il restyling avrà elementi della nuova Roadster?

Il rendering che anticipa come sarà Tesla Model S.

16 novembre 2020 - 13:00

L’azienda fondata da Elon Musk ha rilasciato un leggerissimo aggiornamento per la Tesla Model 3, che ha apportato alcune migliorie estetiche. Ma gli occhi sono tutti puntati sulla berlina ammiraglia di Tesla, per il quale si pensa sia in arrivo un aggiornamento molto importante. Questa Tesla Model S Rendering, realizzata dal Automobile-Propre, prova ad immaginare come sarà.

Tesla Model S Rendering: la berlina che ha rivoluzionato le berline

Quando è arrivata sul mercato, nel 2012, la Model S era un modello curioso di un’azienda ancora semi-sconosciuta, nota per lo più in Nord America dove aveva lanciato la Roadster, la prima vettura di questo tipo completamente elettrica. La Model S, però, fu subito apprezzatissima, per una linea estetica minimalista come allora ce n’erano poche, per interni di pregio e per il suo essere un’auto perennemente connessa.

Nel corso degli anni, sono arrivati alcuni aggiornamenti della vettura, che però dal restyling apportato nel 2016 è rimasta pressoché identica. Una cosa un po’ insolita, considerando che nel settore automotive gli aggiornamenti estetici avvengono circa ogni 4 o 5 anni. Ma Tesla ha preferito puntare su miglioramenti a livello di prestazioni, contando anche sul fatto (e a ragione) che il design della Model S è ancora molto attuale. Tuttavia, negli ultimi anni le vendite di Model S sono diminuite, e sono in molti a pensare che un nuovo e più consistente aggiornamento stilistico aiuterebbe l’ammiraglia.

Tesla Model S Rendering: la proposta di Automobile-Propre

Ci ha pensato Automobile-Propre a dare qualche idea a Tesla per l’aggiornamento della sua ammiraglia. Recentemente, infatti, l’azienda ha presentato la nuova generazione della Roadster, il cui design può essere visto come vero e proprio nuovo corso stilistico, almeno secondo il sito francese. 

In generale, la linea della vettura rimane ovviamente la stessa, con un design che però si presenta ancora più minimalista. I fari anteriori sono cambiati nella forma, e sono ora più sottili e con un nuovo disegno dei LED. Le luci diurne percorrono il perimetro inferiore del gruppo ottico, mentre 4 “diamanti” costituiscono anabbaglianti e abbaglianti. Per il resto, a parte il logo Tesla non ci sono altri elementi nel frontale, ma solo tante nervature e due grandi prese d’aria nel parafango anteriore.

Di profilo cambia poco: notiamo il nuovo disegno delle maniglie, sempre a scomparsa, mentre per il resto tutto è reso molto dinamico dalla grande scavatura sulla portiera anteriore, che comprende le videocamere sostitutive degli specchietti, curiosamente e insolitamente più in basso rispetto al solito.

Vistoso e ben più evidente rispetto a tutto il resto il cambio del posteriore, che ora vede un lunotto  che “casca” direttamente nella parte posteriore. La linea, in generale, è davvero ben riuscita, con i sottilissimi fari che quasi si confondono, soprattutto in questo colore rosso, nella rientranza creata dallo spoiler posteriore, e che comprende anche il logo Tesla. Anche fin questo caso, non ci sono tanti elementi né fronzoli, ma tutto è reso davvero molto dinamico dai giochi di luce e dalle linee e bombature che caratterizzano tutta la vettura.

Il sito ha pensato anche agli interni. E se già quelli dell’attuale Model S sono molto moderni, quelli della Tesla Model S Rendering sono ancora più futuristici. Il display centrale è ora in rapporto 16:9 orizzontale, in formato ancora più grande. Ma la novità è l’assenza di un cockpit, visto che tutte le informazioni sono contenute nel display – in questo caso LCD – che compone direttamente lo sterzo, che per il resto è una corona rossa molto elegante e ben unita alla plancia in legno. 

Non sappiamo se Tesla procederà davvero in questa direzione. Ma c’è sicuramente da aspettarsi uno stile più vicino a quello della nuova Roadster, anche considerando che l’attuale corso stilistico delle vetture Tesla ha quasi 10 anni sulle spalle, e che tutte le nuove vetture presentate, compreso il Cyber-Truck, presentano un design di rottura con il passato. 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tesla Model S

La battaglia dell’autonomia tra Tesla e Lucid porta al nuovo record: 658 km

range rover pick up

Pick up di lusso, ovvero le versioni più folli delle berline presidenziali.

FIAT Multipla Rendering

FIAT Multipla: il rendering della prossima versione?