La recensione della Citroen C5 Aircross PHEV con prova su strada

Gianluca Pezzi
25/09/2022

La recensione della Citroen C5 Aircross PHEV con prova su strada

Se Citroen C5 Aircross si è distinta sin dal lancio del 2017 grazie al suo spazio a bordo, alla sua modularità ed al suo comfort, la nuova generazione è caratterizzata da un rinnovamento dello stile e da un ulteriore miglioramento della qualità percepita. Più moderno e con la versione Plug-In Hybrid, si rivela ancora più interessante. Vediamo com’è andata nel nostro primo contatto su strada.

Nuovo Citroen C5 Aircross PHEV: me lo consigli?

 

parere gianluca

Lo dico subito: Citroen C5 Aircross è un modello intrigante per chi viaggia insieme alla famiglia e non vuole rinunciare ad una guida super comoda, come nello stile tradizionale di Citroen. E proprio come da DNA Citroen, anche il design è particolare e non assomiglia a nessun’altra vettura. Il tutto senza strappi o azzardi, con uno stile piacevole, sin dal frontale così come nella cosiddetta vetrata a 360 gradi.

Citroen C5 Aircross è un SUV dai grandi spazi interni, senza però avere ingombri enormi o rappresentare un problema in parcheggio grazie ad una lunghezza di 4.500 mm, larghezza di 1.840 mm ed altezza di 1.670 mm con barre sul tetto.  Il bagagliaio dispone di un volume record nel segmento, con una capacità da 580 a 720 litri nella versione termica e da 460 a 600 litri nella versione Hybrid plug-in.

Ti consiglio Citroen C5 Aircross se cerchi comodità assoluta a bordo sia dal punto di vista interni, sia dal punto di vista della guida grazie alle mitiche sospensioni con Smorzatori Idraulici Progressivi, che assicurano un comfort pazzesco anche sulle strade più dissestate. E non finisce qui: i particolari sedili Citroën Advanced Comfort, composti da una schiuma ad alta densità nella parte strutturale interna del sedile, da una schiuma in superficie più spessa di 15 mm e da un rivestimento specifico, sono da auto “premium”. Anzi, se vogliamo dirla tutta sono così comodi da far invidia a tante ammiraglie.

Non ultimo, la versione Plug-in Hybrid è interessante per chi ha la possibilità di caricare nottetempo l’auto, in modo da poter viaggiare in elettrico quando serve, come nei tratti cittadini, ma anche usare il motore a benzina senza ansia da ricarica.

Com’è la Citroen C5 Aircross PHEV

Il Citroen C5 Aircross PHEV introduce un nuovo linguaggio delle forme in cui le rotondità lasciano il posto a linee più geometriche. Lo stile del frontale adotta un nuovo aspetto, più verticale, con linee tese e scolpite che creano diversi livelli sovrapposti contribuendo ad allargare visivamente il frontale. Rispetto alla versione precedente appare infatti più ampio e imponente su strada e trasmette maggiore sicurezza.

Citroen C5 Aircross PHEV

Il nuovo profilo verticale e strutturato del frontale rafforza sin dal primo sguardo la percezione di potenza e robustezza. Una valorizzazione che si ritrova anche nel posteriore con i vetri dei gruppi ottici dal nuovo design, più strutturato. Elementi che gli conferiscono equilibrio e personalità unica.

Conserva comunque tutte le caratteristiche di un SUV: distanza dal suolo di 230 mm, grandi ruote da 720 mm di diametro, protezioni a 360° grazie agli Airbump ed ai passaruota, barre al tetto distintive e funzionali e una posizione di guida rialzata.

Citroen C5 Aircross interni

Per quanto riguarda gli interni, accanto ad una cerca ricercatezza dei particolari cara a Citroen, c’è da dire che tutto è coerente con l’impostazione che vuole comandi immediati e facili da trovare. Bello il nuovo Touch Pad da 10” che offre un accesso diretto ai comandi della climatizzazione e un angolo di lettura più alto, permettendo così al conducente di mantenere lo sguardo sulla strada.

Il quadro strumenti digitale da 12,3″ è totalmente personalizzabile e consente di avere tutte le informazioni in base alle  preferenze del momento: cartografia della navigazione, informazioni sui sistemi di assistenza alla guida attivi, informazioni sul flusso di funzionamento del sistema ibrido Plug-In.

Unica nota negativa è la posizione dietro al volante dei comandi del cruise control, che abbiamo visto anche su altri modelli. Ci vuole un po’ per abituarsi alla posizione, avrei preferito averla direttamente sul volante.

Come già accennato, i sedili Citroen Advanced Comfort offrono il meglio in termini di comfort di seduta e comfort di guida, costanti nel tempo grazie a un tipo di schiuma che mantiene le sue caratteristiche. E non è tutto, perchè i sedili anteriori possono essere riscaldabili ma soprattutto avere la funzione massaggio.

Citroen C5 Aircross

Il motore plug-in hybrid di Citroen C5 Aircross

Citroën C5 Aircross Ibrido Plug-in combina un motore benzina PureTech da 180 CV con un motore elettrico da 81,2 kW (110 CV) per una potenza combinata di 225 CV. Il cambio automatico elettrificato a 8 velocità ë-EAT8 ottimizza i cambi di marcia, rendendo l’auto più fluida e piacevole da guidare.

Citroen C5 Aircross

L’autonomia in elettrico di 55 km consente di viaggiare all’interno dei centri urbani a modalità emissioni zero, che si ottiene semplicemente premendo un pulsante. La vettura offre due modalità di frenata rigenerativa: Drive (posizione D) e Brake (posizione B). Quest’ultima, più dinamica, permette un maggiore recupero dell’energia disponibile durante le fasi di frenata e di decelerazione.

Citroen C5 Aircross presa ricarica

Citroën C5 Aircross PHEV è grado di viaggiare silenziosamente e senza vibrazioni a velocità fino a 135 km/h in modalità elettrica, ed offre una coppia di 320Nm disponibile istantaneamente.

Il tempo di ricarica della batteria da una presa domestica standard, con caricatore OBC di serie da 3kW monofase e con cavo di ricarica T2 è di in 7 ore, utilizzando invece una Wall Box da 32 A, con il caricatore OBC opzionale da 7,4 kW e cavo di ricarica T3 monofase da 7,4 kW, la ricarica della batteria si completa in meno di 2 ore.

Citroen C5 Aircross PHEV: come va

Come già detto, la prima cosa che colpisce di Citroen C5 Aircross PHEV è la comodità. Una sensazione che arriva fin dal primo momento nel quale ci si siede a bordo. Merito dei già citati sedili, ma anche di una scelta dei materiali che regalano il feeling tipico delle vetture della casa francese.

Citroen C5 Aircross

Bastano pochi istanti per sistemare le regolazioni e partire, anche perchè il cambio automatico è di una semplicità disarmante. Sulla nuova Citroen C5 Aircross c’è infatti una console centrale ampia e alta, con il selettore di marcia e-Toggle a portata di mano così come il selettore della modalità di guida desiderata (Electric, Hybrid o Sport).

Poco più in alto c’è anche un vano portaoggetti con sistema di ricarica wireless per smartphone e due prese USB. Niente sbattimenti per collegare il telefono, in pratica. La connessione con Android Auto avviene tramite cavo USB ed è immediata, e nella prova non ha mai dato problemi.

Citroen C5 Aircross

Fluida nel traffico, la C5 Aircross non soffre affatto le dimensioni, comportandosi quasi come una vera cittadina. Alterna un comportamento molto morbido ad uno decisamente più brioso, grazie alle differenze nelle regolazioni delle modalità hybrid o sport.

Citroen C5 Aircross

E’ fuori città, nei tratti autostradali, che si apprezzano le doti di “ammiraglia” della C5 Aircross. Super comoda, non mi stancherò mai di dirlo, grazie anche alle sospensioni Citroen con Smorzatori Idraulici Progressivi che permettono di viaggiare come se fossimo appoggiati su binari. Significa niente sobbalzi e assorbimento di qualsiasi asperità dell’asfalto, che sulle lunghe percorrenze permette di arrivare meno stanchi a destinazione.

Citroen C5 Aircross

C’è da dire che C5 Aircross dispone di 20 sistemi di assistenza alla guida, tra questi l’Highway Driver Assist, sistema di guida autonoma di livello 2 che abbina il regolatore della velocità attivo con funzione Stop & Go, insieme all’avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata, e fornisce una maggiore sensazione di sicurezza grazie al costante supporto fornito al conducente. In questo caso, peccato che il comando per la regolazione della velocità di crociera non sia direttamente al volante.

Citroen C5 Aircross

Nella guida sul misto si avverte qualche ritardo nei cambi di marcia, ovviamente quando non si guida in elettrico. La risposta comunque è generalmente pronta, e nonostante sia un SUV non si avvertono particolari fenomeni di rollio nei tratti di curve e contro curve. In ogni caso c’è sempre da ricordare che non siamo a bordo di un SUV sportivo, e che non si può chiedere alla C5 Aircross caratteristiche che non ha mai promesso.

Citroen C5 Aircross

Infine, dal punto di vista dell’uso quotidiano, interessante la funzione che permette di “salvare” un certo chilometraggio in elettrico. Questo permette a chi abita fuori città di guidare senza preoccuparsi troppo dell’autonomia in elettrico, perchè si ha la garanzia di mantenere il chilometraggio scelto, da usare ad esempio in ambito urbano. Un passo avanti rispetto alle plug-in ibride di qualche anno fa, che usavano immediatamente tutta l’autonomia in elettrico, “sprecandola” nei tratti extra urbani.

Citroen C5 Aircross: listino prezzi

Citroen C5 Aircross viene offerta con tre tipologie di motorizzazione, su cinque livelli di allestimento standard: Live, Feel, Feel Pack, Shine e Shine Pack. A loro si aggiunge la serie speciale C-Series.

Benzina

  • 1.2 PureTech 130 S&S (su: Live, Feel, Feel Pack, C-Series)
  • 1.2 PureTech 130 S&S EAT8 (su: Feel, Feel Pack, C-Series, Shine e Shine Pack)

Diesel

  • 1.5 BlueHDi 130 S&S (su: Live, Feel, Feel Pack, C-Series, Shine e Shine Pack)
  • 1.5 BlueHDi 130 S&S EAT8 (su: Feel, Feel Pack, C-Series, Shine e Shine Pack)

Hybrid Plug-In

  • 1.6 Hybrid 225 S&S Ë-EAT8 (su: Feel, Feel Pack, C-Series, Shine e Shine Pack)

I prezzi vanno dai 29.700 euro della C5 Aircross PureTech 130 Live ai 47.100 euro della Hybrid 225 E-EAT8 Shine Pack.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram