Cityscoot Milano: lo scooter sharing elettrico pronto a conquistare Roma

Tutte le informazioni sul servizio di scooter sharing

13 maggio 2019 - 16:00

Cityscoot Milano. Dopo aver conquistano la città meneghina, è in arrivo a Roma, Cityscoot, start-up di scooter sharing a flusso libero ed emissioni zero, che partirà con una fase di test iniziale in cui il servizio sarà gratuito per i primi 30 minuti di noleggio, com’era stato fatto anche a Milano.

Con 100 motorini al momento disponibili, Cityscoot rappresenta per la Capitale un modo nuovo di muoversi nel traffico, agile e veloce, ma anche sostenibile.

Il lancio ufficiale è previsto tra pochi giorni e gli scooter saranno disponibili tutta la settimana nel centro storico. Cityscoot potrà essere utilizzata anche al di fuori dell’area del centro, ma dovranno essere riportati al suo interno a fine utilizzo.

Un nuovo modo di muoversi nel traffico della città eterna in modo veloce, ma soprattutto in maniera ecosostenibile.

I milanesi hanno notato la presenza di una nuova flotta di scooter elettrici bianchi e azzurri parcheggiati in punti strategici della città. Si tratta degli scooter di Cityscoot Milano, start-up francese di scooter sharing a flusso libero ed emissioni zero, che ha esteso il proprio servizio alla città di Milano, con una flotta di 500 scooter ed una copertura geografica molto ampia.

La copertura di Cityscoot a Milano è in aumento, mentre si avvicina l’espansione del servizio anche a Roma. A Milanot Cityscoot è disponibile anche nel quartiere Morivione, arrivando fino a Famagosta.

Cityscoot sta comunque ampliando la flotta di scooter disponibili in città che sono già diventati 600 e che raggiungeranno il numero di 1.000 entro fine aprile, diventando di gran lunga il servizio di scooter sharing a più alta densità nell’area urbana.

Cityscoot Milano nasce dalla convinzione che il trasporto del futuro debba essere a ‘zero emissioni’ e ‘zero rumore’. Con una flotta di motorini 100% elettrici, compresi i veicoli per la manutenzione e la ricarica delle batterie, Cityscoot rende la città meno rumorosa e meno inquinata, contribuendo a modificare le abitudini di spostamento dei cittadini a favore di mezzi più ecologici e sostenibili. Presto verranno attivati anche una serie di progetti speciali con l’obiettivo di migliorare la cultura della sharing mobility.

Cityscoot Milano: come funziona

I mezzi in condivisione Cityscoot Milano sono disponibili per il noleggio 7 giorni a settimana, 24 ore su 24, in tutta la “Zona Cityscoot” in cui i mezzi potranno essere noleggiati. La zona comprende l’intera zona della circonvallazione 90/91 più alcune isole strategiche come Bicocca, Rogoredo e la zona intorno allo IULM. E’ possibile utilizzarli anche al di fuori di questa zona delimitata, purché al termine del servizio vengano riportati al suo interno, nelle aree di parcheggio consentite ai veicoli a due ruote.

Il servizio è disponibile per i maggiori di 18 anni. Cityscoot offre un servizio innovativo che consentirà di migliorare la qualità della vita urbana nel capoluogo lombardo. Il sistema di prenotazione è interamente connesso: non servono chiavi, carte di credito o terminali di ricarica. È sufficiente scaricare l’applicazione Cityscoot sul proprio smartphone, Android o iPhone, e usarla per localizzare lo scooter disponibile più vicino, verificare la situazione della batteria e prenotarlo gratuitamente per 10 minuti, così da avere il tempo di raggiungerlo.

Per sbloccarlo l’utente può utilizzare la app o il display dello scooter e inserire il codice a 4 cifre ricevuto al momento della conferma di prenotazione sulla tastiera dello scooter, e avviare così il noleggio.

Cityscoot Milano: quanto costa

Non c’è nessun costo di abbonamento: il noleggio di un Cityscoot è addebitato al minuto, dal primo minuto. CityMoover è la tariffa base a cui si ha accesso al momento della registrazione. È di 0,29€ al minuto, dal primo minuto.

Acquistando i minuti in anticipo, si possono beneficiare di sconti. Con il pacchetto, 100 minuti costano 22€ IVA inclusa (0,22€ IVA inclusa al minuto). Quando i minuti CityRider100 sono esauriti, si applica automaticamente la tariffa CityMoover.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto elettriche 2019: modelli, prezzi e autonomia

Beta Minicross-E, piccola moto elettrica per i motociclisti del domani

Zig Zag Milano Scooter Sharing: come funziona, arrivano gli scooter Cux